Salta al contenuto principale

Solo una commissione consiliare al Pd
Ecco chi c'è negli organismi regionali

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 39 secondi

 

Le quattro Commissioni consiliari permanenti del Consiglio regionale della Basilicata si sono insediate oggi a Potenza: sono stati eletti presidenti Vito Santarsiero (Pd, Affari istituzionali), Gianni Rosa (Lb-Fdi, Bilancio e programmazione), Francesco Pietrantuono (Psi, Attività produttive, territorio) e Luigi Bradascio (Lista Pittella, Politica sociale).
“Con l’insediamento delle Commissioni - ha detto il presidente del Consiglio regionale, Piero Lacorazza, attraverso l'ufficio stampa dell’assemblea - può svilupparsi pienamente l'attività legislativa e di programmazione, che significa affrontare e cercare di risolvere i tanti problemi della Basilicata. Grazie alle modifiche del regolamento approvate nella seduta di insediamento la legislatura si avvia con quattro Commissioni e non cinque e con uffici di presidenza più snelli: un primo passo concreto verso la riduzione dei costi”.
“Ma sono allo studio dell’Ufficio di presidenza - ha concluso Lacorazza - anche altre misure per migliorare la funzionalità delle Commissioni e della macchina amministrativa, razionalizzare le procedure e ridurre ulteriormente i costi di funzionamento del Consiglio regionale. Ne parleremo nei prossimi giorni anche con i capigruppo. In questo modo, senza inseguire alcuna spettacolarizzazione, cercheremo di introdurre gradualmente altri cambiamenti, per migliorare la qualità della normazione, promuovere la partecipazione dei cittadini nel procedimento legislativo e garantire una maggiore trasparenza delle procedure”. (SEGUE).
(ANSA) - POTENZA, 28 GEN - Questa la composizione degli uffici di presidenza delle quattro Commissioni.
Nella prima Commissione (Affari istituzionali) è stato eletto vicepresidente Aurelio Pace (Gruppo misto) con sei voti, mentre il segretario è Achille Spada (Pd, 13 voti). Nella seconda Commissione (Bilancio e programmazione) è stato eletto vicepresidente Carmine Miranda Castelgrande (Pd) con dieci voti, e segretario Vito Giuzio (Pd, dieci voti).
Vicepresidente della terza Commissione (Attività produttive, territorio) è Giannino Romaniello (Sel) con sette voti, mentre alla carica di segretario è stato eletto Vincenzo Robortella (Pd), con undici voti. Vicepresidente della quarta (Politica sociale) è Gianni Leggieri (M5S), eletto con sei voti, mentre il segretario è Mario Polese (Pd), che ha ottenuto 12 voti. (ANSA).

Il bottino del Pd non è quello sperato. I democratici - il gruppo più numeroso del consiglio regionale con 9 consiglieri - hanno ottenuto una sola presidenza di commissione, quella dedicata agli Affari costituzionali che sarà presieduta dal sindaco uscente di Potenza, Vito Santarsiero. 

 

La seconda postazione in chiave democratica è stata assegnata al consigliere Luigi Bradascio, unico componente del gruppo "Lista Pittella", che guiderà l'organismo dedicato alle Politiche sociali. 

Le altre commissioni saranno presiedute da Gianni Rosa (Lb-Fdi, Bilancio e programmazione) e Francesco Pietrantuono (Psi, Attività produttive, territorio). 

«Con l’insediamento delle Commissioni - ha detto il presidente del Consiglio regionale, Piero Lacorazza - può svilupparsi pienamente l'attività legislativa e di programmazione, che significa affrontare e cercare di risolvere i tanti problemi della Basilicata. Grazie alle modifiche del regolamento approvate nella seduta di insediamento la legislatura si avvia con quattro Commissioni e non cinque e con uffici di presidenza più snelli: un primo passo concreto verso la riduzione dei costi».

In questa decima legislatura è stata cancellata la commisisone di controllo, per prassi, negli anni passati, assegnata all'opposizione. 

«Sono allo studio dell’Ufficio di presidenza - ha concluso Lacorazza - anche altre misure per migliorare la funzionalità delle Commissioni e della macchina amministrativa, razionalizzare le procedure e ridurre ulteriormente i costi di funzionamento del Consiglio regionale. Ne parleremo nei prossimi giorni anche con i capigruppo. In questo modo, senza inseguire alcuna spettacolarizzazione, cercheremo di introdurre gradualmente altri cambiamenti, per migliorare la qualità della normazione, promuovere la partecipazione dei cittadini nel procedimento legislativo e garantire una maggiore trasparenza delle procedure».

Questa la composizione degli uffici di presidenza delle quattro commissioni.

Nella prima Commissione (Affari istituzionali) è stato eletto vicepresidente Aurelio Pace (Gruppo misto) con sei voti, mentre il segretario è Achille Spada (Pd, 13 voti). 

Nella seconda Commissione (Bilancio e programmazione) è stato eletto vicepresidente Carmine Miranda Castelgrande (Pd) con dieci voti, e segretario Vito Giuzio (Pd, dieci voti).

Vicepresidente della terza Commissione (Attività produttive, territorio) è Giannino Romaniello (Sel) con sette voti, mentre alla carica di segretario è stato eletto Vincenzo Robortella (Pd), con undici voti. 

Vicepresidente della quarta (Politica sociale) è Gianni Leggieri (M5S), eletto con sei voti, mentre il segretario è Mario Polese (Pd), che ha ottenuto 12 voti. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?