Salta al contenuto principale

Vacilla maggioranza alla Regione, dopo le critiche
l'Udc chiede una riunione tra gli alleati

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 25 secondi
CATANZARO - Prima la dura presa di posizione di Forza Italia, che da giorni chiedeva una inversione di tendenza al governatore Giuseppe Scopelliti, poi la controreplica dello stesso presidente (LEGGI LA POLEMICA). Così, davanti ad una maggioranza alla guida della Regione che vacilla, è l'altro alleato, l'Udc, che prova a ritrovare il senso dello stare insieme. E' il segretario regionale del partito, Michele Trematerra, attuale assessore nell'esecutivo di Scopelliti, a lanciare un appello «al presidente della Regione Scopelliti ed ai segretari delle forze politiche della maggioranzaper un’interpartitica in tempi strettissimi». 
«Considerato il nuovo quadro politico nazionale e le frizioni politiche tra Forza Italia e Ncd - prosegue Trematerra - è necessario effettuare un’urgente ricognizione di quanto realizzato e, nel contempo, pianificare le azioni urgenti da concretizzare per dare risposte ai bisogni dei calabresi, si pensi per esempio all’emergenza rifiuti, alla sanità, al più efficace utilizzo dei fondi comunitari».
Nella nota a firma del segretario regionale si evidenzia che «l’Udc è, da un lato, attento alle dinamiche nazionali tuttora contrassegnate da una crisi economica e sociale tre le più difficili dal dopoguerra ad oggi, al punto che segnaliamo l’urgenza che Governo e Parlamento non perdano di vista le problematiche delle aree più svantaggiate del Paese come la Calabria (infrastrutture, sviluppo economico e sociale, sanità, occupazione, precari, lotta alla criminalità organizzata) e, dall’altro, fortemente preoccupato per le polemiche interne alla maggioranza che potrebbero vanificare buona parte del lavoro fin qui collegialmente svolto dalla maggioranza». 
Secondo Michele Trematerra, «non si vorrebbe, quindi, che, giunti a questo punto della legislatura sulla spinta di un’anteposizione degli organigrammi all’impegno per il rinnovamento della Calabria che abbiamo solennemente assunto nel 2010, si alzassero steccati divisori penalizzanti per l'attuazione di progetti importanti o di altre iniziative che ancora occorre mettere in campo. L’Udc ha interamente svolto la propria funzione, apportando all’azione del Governo regionale un valore aggiunto innegabile, che ci ha visti protagonisti nella elaborazione, per esempio, di importanti riforme storiche, perciò assicura la propria collaborazione fattiva al presidente Scopelliti, ma chiede una discussione franca da tenersi rapidamente, perchè, a nostro avviso - conclude Trematerra - talune prese di posizione politica rischiano oggettivamente, se non fronteggiate con responsabilità, di indebolire la nostra capacità di incidere sul territorio».
IL NOVELLO TEMPOREGGIATORE - Ma nonostante l'appello di Trematerra, continuano le schermaglie tra Forza Italia e Nuovo centrodestra. Il primo a tornare sulla polemica è il capogruppo di Forza Italia alla Regione, Ennio Morrone, pronto a stuzzicare Scopelliti definendolo «novello Quinto Fabio Massimo detto "il Temporeggiatore", che da tre mesi ormai temporeggia sulle cose da fare e sul come farle. Ma noi non siamo i cartaginesi e il tempo è quasi finito. Non attenderemo che le cose vadano a rotoli, così come sta per avvenire in Calabria». 
«Chiediamo di essere messi nelle condizioni - prosegue Morrone - di poter apportare il nostro fattivo contributo, collaborando alle scelte e ai processi decisionali quali componenti di una maggioranza di governo, perchè non siamo nè spettatori nè "yes man" in attesa di decisioni non concordate. Al "deus ex machina", finora, della politica calabrese abbiamo sempre ripetuto che siamo contrari alla logica delle spartizioni e al "Manuale Cencelli", nonostante ci sia stato un assessore che, per ingenuità e a titolo personale - conclude la nota di Forza Italia - abbia accettato e concordato una nomina che ha il sapore del nulla con il parere contrario sia del gruppo che del partito».
LUNEDI' IL CONFRONTO - Ed a Morrone replica il capogruppo del Nuovo centro destra che, evita le polemiche, ed annuncia la riunione di maggioranza che è fissata per le ore 12 di lunedì  in Consiglio regionale. Vi prenderanno parte i rappresentanti delle forze politiche che sostengono la Giunta presieduta da Giuseppe Scopelliti: Forza Italia, Nuovo centrodestra, Insieme per la Calabria e Lista Scopelliti Presidente.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?