Salta al contenuto principale

Renzi: «In Calabria la nostra vittoria vale doppio»
Scopelliti ribatte: «Vinciamo per altri 30 anni»

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi
CATANZARO - Botta e risposta a distanza tra il segretario del Pd nazionale, Matteo Renzi, e il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti. Al centro del confronto, l'ipotesi che la Regione possa tornare al voto prima della primavera del 2015, visto l'annuncio dello stesso governatore di presentare le dimissioni dopo la condanna a sei anni.
Ad aprire la polemica era stato Renzi che, nel corso della direzione del Pd aveva detto: «Abbiamo un’importantissima serie di elezioni regionali, in Piemonte e in Abruzzo e probabilmente anche in Calabria. Lì siamo all’opposizione, si gioca in trasferta e la vittoria sarebbe doppia». 
Una frase che ha provocato la reazione di Scopelliti, il quale al termine del vertice di maggioranza ha detto: «Renzi, e la sua parte politica in tante circostanze, in questi anni hanno goduto di appoggi esterni». 
«In una competizione normale fronteggiando il centrosinistra - ha aggiunto il governatore - siamo destinati a vincere per i prossimi trent'anni riguardo moralità, qualità e amore per il territorio che gli uomini del centrodestra riescono ad esprimere rispetto a quelli del centrosinistra».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?