Salta al contenuto principale

Candidati e limiti di mandato
Chi sarà in lista e chi no

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

POTENZA - La possibilità di mettere un limite ai mandati già svolti prima di selezionare i candidati è uno dei temi al centro del dibattito interno al Pd. Manca poco alla presentazione delle liste e anche i democratici non hanno sciolto tutti i nodi legati alla mediazione e agli equilibri da rispettare nel comporre la squadra delle candidature.

Un altro dei punti su cui si sta discutendo - ma in questo caso il dibattito è allargato anche agli alleati - è il numero delle liste a sostegno del candidato sindaco Luigi Petrone. Facile prevede che dall’area democratica ne arriveranno almeno due, una targata Pd e una a sostegno del sindaco. Ancora non è chiaro se i democratici saranno in grado di costruire anche una terza lista. A questo gruppo di nomi si aggiungeranno le squadre dei partiti alleati. Sono ancora molti i dettagli e i parametri da valutare. Alcuni punti fermi sembra li abbia messi, però, proprio Petrone. La lista a sostegno del sindaco dovrebbe raccogliere candidature meno targate “di partito”, ma con storie professionali o di impegno sociale. La candidatura di Petrone riscuote interesse anche nel mondo moderato, di provenienza centrista o di area cattolica. Tanto che uno dei nomi circolati in questi giorni tra i possibili candidati a suo sostegno c’è quello del consigliere comunale Salvatore Lacerra (Mpa).

Per l’area democratica, invece, il Pd ha già fissato altri due incontri in cui sarà completato l’ascolto di quanti a vario titolo hanno avuto cariche istituzionali cittadine. Chi si ricandiderà? Sarà imposto il limite di mandati? Di sicuro - questo pare un punto fermo - le liste democratiche a sostegno di Petrone saranno ricche di nomi nuovi.  E gli uscenti? Tra i consiglieri in scadenza, molti hanno già annunciato di non voler ricandidarsi. Tra questi dovrebbero esserci Rocco Liccione, Rocco Ciriello, Donato Russo, Raffaele Rinaldi, Mario Cerverizzo, Roberto Logiudice, Mario Albano. Hanno già annunciato di non voler correre ancora anche gli assessori uscenti Federico Pace e Giuseppe Messina.

Tra i consiglieri che invece potrebbero chiedere di essere inseriti in lista, il “nodo” mandati riguarda tre amministratori Pd già alla terza legislatura, come Giuseppe Ginefra, Nicola Lovallo, Antonio Pesarini e Donato Coviello.

s.lorusso@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?