Salta al contenuto principale

Dispetti socialisti
E Petrone paga

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

 

POTENZA - Valvano chiede la ricusazione della lista dei “Socialisti uniti”. Il segretario regionale del Psi ha infatti presentato istanza di ricusazione alla Commissione elettorale circordariale di Potenza contro la “gli altri” socialisti. Il motivo del ricorso da parte del segretario del Partito socialista guidato a livello nazionale da Riccardo Nencini è che la lista dei “Socialisti uniti” sarebbe «munita di contrassegno non regolare o comunque non conforme (...)».

Il ricorso presentato ieri mattina (come si evince dalla foto della documentazione originale al lato ndr) in pratica rischia di mettere in difficoltà tutti e 28 i candidati socialisti, non del Psi,  che comunque sostengono lo stesso candidato sindaco “scelto” da Valvano.

Un fatto abbastanza singolare. In pratica il segretario del Psi di Basilicata rischia l’autogol e di “aiutare” gli avversari candidati sindaci. Non farà certo salti di gioia il Partito democratico e lo stesso Luigi Petrone che pare considerino la lista dei “Socialiti uniti” competitiva.

Ma le regole sono regole. Evidentemente. E quindi pur di far valere l’identità socialista Livio Valvano nel ricorso ha aggiunto che «la suddetta lista induce l’elettore all’erroneo convincimento che la lista fa riferimento all’unico partito politico denominato Psi, il solo con esponenti eletti in Parlamento tra cui il senatore Riccardo nencini (...)».

Per tali motivazioni Valvano ha fatto ricorso. Insomma i socialisti sono quelli del Psi. Gli altri no. La questione è antica. Ora quello che accadrà è tutto da scrivere. Deve decidere la Commissione elettorale di Potenza. Valvano da quanto si legge dal ricorso potrebbe accontentarsi solo della variazione del simbolo. Deciderà il giudice su tutto anche sull’eventuale errore. Ovviamente sono querelle interne che infiammano se possibile un clima elettorale già di per sè bollente. Ma tant’è.

s.santoro@luedi.it

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?