Salta al contenuto principale

Battaglia a colpi di programmi copiati
Clima avvelenato tra i supporter delle liste

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 10 secondi

BERNALDA - C’è un clima avvelenato, tra i supporter di due delle 4 liste in competizione alle prossime Comunali.

Un’autentica guerriglia politica, tra contestazioni più o meno velate e qualche parola di troppo.

Giovedì scorso, il Quotidiano aveva lanciato la notizia di un palese plagio, fatto dalla lista “Bernalda e Metaponto al centro” di Domenico Tataranno, che ha ricalcato il programma della civica “Locorotondo democratica”, in competizione nel 2011 per il governo della città barese.

Ma dalle indiscrezioni circolanti in rete, puntualmente verificate dal Quotidiano, risulta che anche la lista “Centrosinistra” di Gennaro Collocola, ha ripreso, con qualche minima modifica nelle premesse, quella del tanto criticato ex sindaco, Leonardo Chiruzzi.

Questa volta, i pensatori del laboratorio di centrosinistra, hanno ripreso senza remore forme e contenuti del programma 2009-2014 di Chiruzzi, già rilanciato per il 2010-2015 sempre da Chiruzzi (dopo il commissariamento), riproponendolo quindi per la terza volta. Eppure quel programma è rimasto in buona parte solo su carta, almeno fino alla caduta della Giunta nel 2013. Sembra, insomma, che i principali profittatori della defaillance fatta dalla civica di Tataranno, quelli del centrosinistra appunto, che non hanno esitato ad esibire gigantografie dell’articolo pubblicato dal Quotidiano, oggi si trovino pressappoco dalla stessa parte, cioè di chi sembra non avere fantasia e idee per proporre contenuti nuovi.

E’ davvero possibile, che un programma partorito cinque anni fa, sia ancora attuale e totalmente attualizzabile? Pare proprio di sì, secondo il laboratorio di centrosinistra, che evidentemente considera patrimonio proprio un vecchio elenco di idee e progetti, oggi forse un pò anacronistico. Ma tant’è.

Sta di fatto che i supporter illustri della lista di Tataranno, che sono tra i genitori del programma oggi utilizzato dai loro antagonisti di centrosinistra, stanno facendo pesare non poco la vicenda; anche perchè, ci si chiede legittimamente: se quel programma è stato realizzato solo in minima parte, forse sarebbe stato il caso di dargli una rinfrescata; anche perchè, nella lista di centrosinistra, c’è proprio il candidato sindaco Collocola, già capogruppo del partito di maggioranza nella vecchia Giunta Chiruzzi.

Una battaglia senza esclusione di colpi, quella che si sta disputando per le Comunali bernaldesi, segnata per ora solo da pettegolezzi e scarsa fantasia. In tutto ciò la terza lista, la civica “Svolta di centrodestra per Bernalda e Metaponto”, sta a guardare. Chissà che non si goda la bella tra i due litiganti. Solo agli elettori spetta l’ardua sentenza. Il Quotidiano la racconterà.

a.corrado@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?