Salta al contenuto principale

Endorsement di Berlusconi per Cannizzaro
"Sicuri che risolverà i vostri problemi"

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 36 secondi

 

POTENZA - Forza Italia cala gli assi per tirare la volata al suo candidato sindaco Michele Cannizzaro. Mai una parata di big così per un appuntamento elettorale in Basilicata da parte del partito di Berlusconi. In prima fila l’ex ministro Mara Carfagna e l’ex presidente del Lazio, Renata Polverini. Due pezzi da Novanta. Poi naturalmente il capolista alle europee ed ex ministro Raffaele Fitto che di fatto ha svolto il doppio ruolo di intrattenitore e di candidato. E se pur in video conferenza c’è stata la presenza del Cavaliere che ha parlato per circa 50 minuti.
Una iniezione di fiducia e di per Michele Cannizzaro che ieri come mai è parso entusiasta e carico in vista dell’ultima settimana di campagna elettorale. Soddisfatto «di aver portato tutti questi big a Potenza» anche il coordinatore regionale di Forza Italia, il deputato Cosimo Latronico. In prima fila anche l’altro deputato lucano, Giuseppe Moles insieme a tutto l’apparato regionale del partito con in più l’eurocandidata campana Marzia Ferraioli.
Ovviamente le attese erano tutte per Berlusconi che ha aperto su Cannizzaro: «Sono più che certo che Michele saprà risolvere i problemi». «Mi dicono che siamo di fronte alla persona giusta».
Incontenibile l’ex direttore generale del San Carlo che prima più volte aveva mostrato i pollici alla platea ricevendo applausi e ovazioni. Per le dichiarazioni Cannizzaro ha guadagnato il palco dopo aver ricevuto i complimenti in diretta di Mara carfagna e prima ha lanciato bordate contro il centrosinistra, «dobbiamo liberare questa città dal malgoverno del centrosinistra» e poi ha polemizzato: «Siamo noi il verocentrodestra. Gli altri non vogliono vincere». E ancora ha aggiunto il candidato sindaco: «Chi tifa per noi, tifa per la città di Potenza».
Poi è stata la volta di Fitto spiegare «siamo qui per far vincere Cannizzaro». L’ex presidente della Puglia, prendendo tempo per dare il tempo ai tecnici di risolvere i problemi con il collegamento video con l’ex premier ha invitato tutti «a sforzarsi per una campagna elettorale fondamentale».
Carfagna invece, ha di fatto anticipato Berlusconi con gli attacchi a gamba tesa nei confronti del leader del Movimento 5 stelle.
Ma il piatto forte è arrivato con Silvio Berlusconi che ha tuonato sempre contro l’ex comico genovese: «Con Grillo vedo una situazione ancora più pericolosa del 1994», e ancora «Vedo in Grillo tutte le caratteristiche dei personaggi più sanguinari della storia. E’ come Hitler».
L’ex premier ha quindi parlato della necessità di ripartire con lo stesso entusiamo del ‘94 e ha parlato della creazione di 12 mila club in Italia. Attacchi dal cavaliere a Renzi «che governa senza elezioni» e quindi per concludere dopo aver parlato di «un milione e 600 mila voti che abbiamo perso alle ultime elezioni per brogli in ogni sezione» ha proposto cure dentistiche gratuite per gli anziani.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?