Salta al contenuto principale

«Vorrei un Consiglio pieno di donne»
Luigi Petrone su rappresentanza di genere

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

 

POTENZA - Unico uomo al tavolo dei relatori, ma non in sala dove comunque le presenze sono prevalentemente femminili. Luigi Petrone incontra le candidate della coalizione che lo sostiene e affida loro un messaggio: «Votatevi, soprattutto tra voi. Spero proprio nel prossimo consiglio comunale ci siano molte donne, meglio ancora se giovani». Perché - spiega alla platea «sono proprie della donna capacità di ascolto, responsabilità, pragmatismo ma anche gentilezza e grazia. Virtù a cui forse per troppo tempo abbiamo abdicato e ne abbiamo pagato anche le conseguenze.
Oggi la politica ha necessariamente bisogno di riappropiarsene». Poi aggiunge: «Siamo stati bravi nella composizione delle nostre liste ad aprire al ricambio generazionale e alla rappresentanza di genere. Ora tocca a voi». Prima dell’aspirante sindaco, sono intervenute le portavoci provinciali delle donne democratiche, Rossella Brenna ed Elisa Larai, la consigliera regionale di parità Ninì Fanelli e la segretaria di Sinistra ecologia e libertà, Maria Murante.
Che hanno portato le proprie richieste al candidato sindaco, a nome dei partiti che rappresentano. Per una città più a misura di donna e famiglia, più civile ma anche per una politica che sappia rendere veramente protagonista la componente femminile.
Tra le richieste avanzate dalla segretaria Murante anche l’istituzione di un registro delle unioni civili.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?