Salta al contenuto principale

Regionali, nascono comitati spontanei pro Maiolo
Ma lui frena: «Io governatore? Si fissino i criteri»

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 35 secondi

CATANZARO - Si apre la corsa nel Partito democratico in vista delle elezioni regionali del prossimo autunno. Dopo la proposta di candidatura di Mario Oliverio (LEGGI), sono nati due comitati spontanei per proporre la candidatura di Mario Maiolo per le eventuali primarie. Si tratta di iniziative spontanee, sorte senza il via libera dello stesso Maiolo, il quale ha fatto sapere di essere in attesa di conoscere le regole del gioco, oltre alla posizione ufficiale che il partito e il centrosinistra intenderanno seguire nella scelta del nuovo candidato alla presidenza della Regione.
Maiolo, dunque, preferisce attendere, mentre ha già convocato per il prossimo 9 giugno, nel seminario di Rende, un incontro con quanti lo hanno sostenuto nelle ultime elezioni europee, dove è risultato il più votato in Calabria.
Sono stati i comitati spontanei a proporre la candidatura di Maiolo: «L’indiscusso successo del Pd alle ultime Europee 2014 si è manifestato in maniera insolita anche in Calabria. I nostri territori - è scritto in una nota - hanno sempre seguito una tendenza elettorale in contrasto con il dato nazionale. Questa volta ciò non è avvenuto. Il Partito democratico ha riscontrato un risultato eccezionale con un dato definitivo del 35,79% e, superando i 267.000 voti espressi, è il primo partito in Calabria».
Sono queste le premesse su cui si lancia la proposta di Maiolo: «In questo scenario il Consigliere regionale del PD calabrese Mario Maiolo è il candidato che ha ottenuto più voti in Calabria, raggiungendo il numero record di 45.458 preferenze, attestandosi primo in un gran numero di comuni, primo tra i candidati del PD e tra i candidati di tutti i partiti. Alla luce di tali risultati si è costituito il Comitato #xmaiolopresidente attraverso il quale chiediamo a Mario Maiolo la disponibilità a candidarsi alla Presidenza della Regione Calabria».
«Siamo più che mai convinti della direzione già intrapresa con il voto libero e consapevole - sostiene il Comitato - espresso per Mario Maiolo alle scorse consultazioni elettorali e, con il presente appello #xmaiolopresidente, pensiamo di unirci ed esprimere la volontà di migliaia di cittadini calabresi che hanno intravisto e interpretato i segnali di un nuovo corso per la Calabria. Persone come noi, giovani, padri e madri, hanno deciso di afferrare per mano la speranza di poter incidere sul cambiamento che la nostra Regione aspetta da troppo tempo. Pertanto, riteniamo sia un dovere non disperdere le energie positive raccolte intorno alla candidatura di Mario Maiolo e, soprattutto, intorno al voto espresso a conclusione di una campagna elettorale che ha condotto a un risultato unico. I Calabresi hanno dimostrato di saper scegliere e di amare la propria terra. Mario Maiolo incarna pienamente tutte le caratteristiche che sono utili a portare la Calabria a dialogare con il Paese e con l’Europa: correttezza, integrità, competenza, trasparenza, capacità di innovazione e amore per la nostra Regione. È questo il momento, il tempo di alzare la testa - conclude il comitato - di ricominciare a sperare, di spalancare le porte al futuro, di coltivare un sogno per la nostra terra».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?