Salta al contenuto principale

Mariachiara Montemurro
L’ascesa romana di “miss listino”

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

NEL piccolo comune di Gallicchio è stata  assessore e anche vicesindaco. Ma il nome di Maria Chiara Montemurro è diventato famoso ai più solo dopo la sua candidatura nel listino del Pd alle ultime regionali. Scelta direttamente dall’amico di famiglia e testimone di nozze, l’ex governatore De Filippo in persona. Era stata ribattezzata “miss listino” in quanto unica donna che ha seriamente “rischiato” di essere eletta in Consiglio. Il che le era costata anche qualche polemica, liquidata dalla diretta interessata, proprio dalle pagine del Quotidiano: «Mi ha scelto De Filippo, ma  sono estranea a qualsiasi logica di lottizzazione politica. Semplicemente rappresento il rinnovamento, per altro per un’area molto significativa della Basilicata, come la Val d’Agri». Poi i fatti sono andati diversamente. I numeri della coalizione non hanno consentito alla giovanissima Maria Chiara di sedere tra i banchi dell’autorevole assemblea regionale. La sua ultima uscita pubblica nella convention d’area  celebrata al Centro Cecilia Salvia di Tito, dove c’erano tutti i sostenitori dell’ex presidente. Ma per lei, avvocato di 33 anni, le cose sono andate meglio di quanto ci si potesse attendere dopo una sconfitta elettorale. Dalla Regione, dove ha lavorato presso la Presidenza della Giunta, è approdata direttamente a Roma.

In aspettativa dagli uffici di viale Verrastro, ha conquistato una collaborazione con il ministero della Salute . Anche in questo caso, evidentemente, scelta direttamente dal sottosegretario De Filippo in persona.

marlab

m.labanca@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?