Salta al contenuto principale

Verso le elezioni provinciali
Valvano “ritorna” eleggibile

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

POTENZA - Il Pd ha dettato la linea: si va su Valluzzi. E lo stesso Pd avrebbe deciso di dare vita a due liste. Una quella del presidente che andrebbe riempita dagli alleati del centrosinistra e l’altra ufficiale del Pd riempita dai sindaci e amministratori comunali del centrosinistra.

E a cinque giorni dalla presentazione delle liste rimane ancora un “desiderata” più che una questione chiusa. Tanto più che continua a esserci in campo per la candidatura alla presidenza della Provincia anche il sindaco di Melfi, Livio Valvano.

Siamo alle interpretazioni del regolamento che prevede l’impossibilità di candidarsi alle elezioni provinciali del 12 ottobre per tutti quei sindaci e consiglieri comunali il cui mandato scade entro 18 mesi dalla fine del mandato. E per Valvano sarebbe una questione di dentro o fuori per un mese circa. Se a Melfi si dovesse votare di nuovo per il Consiglio comunale dopo il 12 aprile 2016 ha la possibilità di candidarsi alla Provincia di Potenza altrimenti no. Ma secondo le fonti nazionali le amministrative del 2016 dovrebbe svolgersi tra maggio e giugno. Ma c’è chi giura di no. Più che interpretazioni sembrano tatticismi.

Insomma la questione è ancora complicata. Tanto più che la questione di Potenza si incrocia anche con la provincia di Matera. E come al solito di mezzo ci sono le fibrillazioni democratiche. Pare che se a Potenza il candidato presidente non dovesse essere un renziano (e Valluzzi non lo è) ci deve essere la ricompensa per la candidatura a presidente del Materano. Ma saranno d’acordo Adduce, Santochirico e Bubbico a votare un renziano? Difficile. Insomma si cerca un equilibrio. Intanto i renziani potentini avrebbero pronto un loro nome per la presidenza della Provincia di Potenza che non è del Pd. E si tratta dello stesso socialista Valvano. Insomma a pochi giorni dalla presentazione delle liste tutto è ancora in alto mare.

sal.san.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?