Salta al contenuto principale

Elezioni regionali e canonizzazione, Stasi
esclude ipotesi di un seggio a Roma

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

 

CATANZARO - L'ipotesi di aprire un seggio elettorale a Roma, in occasione delle elezioni regionali e della canonizzazione di Fra Nicola da Longobardi, «non è giuridicamente realizzabile». 

Lo ha detto la presidente facente funzioni della Regione Calabria, Antonella Stasi, dopo gli appelli lanciati nei giorni scorsi dal presidente di Diritti Civili Franco Corbelli e da Mons. Salvatore Nunnari, Presidente della Conferenza Episcopale Calabra (LEGGI). 

«Purtroppo - ha affermato Stasi - dopo un’attenta verifica della normativa vigente, gli uffici regionali mi hanno riferito che l’ipotesi dell’istituzione di un seggio speciale non è giuridicamente realizzabile». Stasi ha spiegato che la decisione «è demandata non tanto alla Regione Calabria, responsabile del procedimento elettorale, quanto, evidenziano i nostri dirigenti, alla Corte d’Appello nella sua veste di Ufficio Centrale elettorale, che deve nominare il presidente del seggio speciale, così istituendolo, entro le 16 del sabato immediatamente precedente il giorno dell’elezione. Sarà nostra cura - ha concluso la presidente - avanzare apposita formale richiesta».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?