Salta al contenuto principale

Nella Città dei Sassi
Due presidenti e quattro liste in corsa

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 49 secondi

UN TESTA a testa in sordina quello che si annuncia tra Francesco De Giacomo del Pd e Antonio Stigliano di Forza Italia. Il sindaco di Grottole contro il consigliere provinciale uscente.
Ma in realtà l’interesse sull’elezione dei nuovi vertici federali, anche sui dieci che dovranno comporre il nuovo Consiglio sono abbastanza bassi, riguardano per lo più i rapporti interni ai partiti e al Pd in maniera particolare e non l’interesse più complessivo dei cittadini che diventano spettatori in un’elezione di questo tipo.
Il maggior paradosso rimane soprattutto e proprio questo cioè il fatto che nelle Province si continua a votare ma con elezioni di secondo livello che nel caso specifico coinvolgimento 404 consiglieri comunali che hanno un peso diverso in proporzioni al Comune ed alla popolazione che rappresentano ma anche in proporzioni al mandato a cui sono stati chiamati.
Una formula certamente complicata che non contribuisce a staccare dal legame con i partiti le scelte che inevitabilmente verranno fatte in questo tipo di circostanza.
I numeri sono, naturalmente dalla parte di De Giacomo malgrado i malumori non siano mancati e il comunicato del Pd di Salandra di giovedì ne sia una conferma concreta. Più complicato rimane invece capire quali sono i rapporti di forza all’interno delle diverse anime del Pd e dunque anche dei diversi schieramenti.
L’occasione dunque sarà ghiotta soprattutto per definire i rapporti di forza che ci sono all’interno delle diverse componenti del Partito Democratico in particolare, è per questo che non manca l’attenzione, molte telefonate ed un lavoro incessante anche in queste ore perchè fallire l’appuntamento all’interno delle diverse componenti del Pd non pare essere ipotesi che viene presa in considerazione.
In questo tipo di contesto la Provincia domani rinnova le sue cariche, si darà un nuovo presidente e cercherà di affrontare e risolvere i tanti e delicati problemi che ha di fronte e che vanno dai trasporti alla viabilità, dall’edilizia scolastica alla forestazione. Temi che richiederanno inevitabilmente una grande attenzione e una gestione oculata delle risorse.

p.quarto@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?