Salta al contenuto principale

Collaboratori fantasma e fatture gonfiate
Ci sono oltre venti persone indagate

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

POTENZA - Nuove accuse per due consiglieri in carica: Franco Mollica e Michele Napoli. “Salvi” i big del Pd: Pittella, Folino e De Filippo. E guai per una coppia di ristoratori, che si sono addossati la colpa di alcune fatture molto particolari.
Sono una ventina i nomi iscritti sul registro degli indagati nell’inchiesta delle Fiamme gialle sulle spese pazze del 2009 nel parlamentino lucano.
Tra questi c’è anche l’ex consigliere regionale Adeltina Salierno, che era rimasta fuori dai filoni che hanno riguardato i rimborsi erogati nel 2010 e nel 2011.
Le contestazioni si attesterebbero in generale su cifre molto più basse rispetto a quelle evidenziate dagli investigatori nei rendiconti degli anni successivi, che sono stati analizzati per primi.

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola) 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?