Salta al contenuto principale

Petrolio, Sel alza i toni
«Total-mente Eni-minati»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

POTENZA- Se il Pd presidierà l’aula del Consiglio regionale, e i sindacati resteranno lontani dalla piazza, chi ci sarà e già ieri ha iniziato ad alzare i toni sono gli esponenti di Sinistra ecologia e libertà Basilicata, che hanno già preparato un volantino intitolato: “la truffa del petrolio”.
«In esso - spiega la coordinatrice regionale Maria Murante -sono rappresentati i dati ufficiali di estrazioni e riserve. E’ anche rappresentato in maniera evidente come discussione sul “raddoppio2 sia una grande mistificazione a prescindere da chi “pontifica” oggi sull’affaire petrolio o ha “pontificato” in passato. Non sappiamo se è più grave che questi dati e questa situazione non siano stati conosciuti o se siano stati taciuti. Quel che è certo è che chi intende governare questo processo è del tutto inadeguato e asservito, consapevolmente o meno, agli interessi delle multinazionali che poco hanno a che vedere con l’interesse strategico nazionale e con l’interesse immediato e di prospettiva della nostra regione».
Sel si domanda quale sia davvero «l’interesse strategico nazionale» e preannuncia una regione «total-mente eni-minata».

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola)

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?