Salta al contenuto principale

Il Governo vuole evitare lo scontro
Si va verso le modifiche all'articolo 38

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

POTENZA - Alla fine è andato tutto secondo copione. La maggioranza di centrosinistra si è stretta intorno al governatore Pittella e gli ha raddoppiato il mandato già ricevuto nell’Assemblea regionale di andare avanti con le trattative con il Governo Renzi per ottenere la modifica dell’articolo 38 del decreto Sblocca Italia senza fretta sull’impugnativa alla Corte Costituzionale. In pratica ha vinto la logica del tentare la carta dell’accordo e non dello scontro.
Certo Marcello Pittella ha detto chiaro chiaro che se il Governo nazionale non modificherà l’articolo entro la fine dell’anno il 2 gennaio l’impugnazione verrà presentata. Lo ha detto in un consesso ufficiale e in streaming: insomma non ci sono possibilità di dietrofront.
E da quanto si è appreso dalle fonti il noto avvocato costituzionalista, Beniamino Caravita sarebbe già stato allertato: tutto accadrà (in un senso o nell’altro) in piene festività natalizie. Si vuole evitare di trovare il 2 gennaio la porta dello studio Caravita magari chiusa. Per questo il costituzionalista sarebbe già pronto a presentare ricorso alla Corte.

s.santoro@luedi.it

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola)

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?