Salta al contenuto principale

Regionali, Oliverio proclamato presidente. Il presidente del Collegio elettorale: «Escluso che Wanda Ferro entri in Consiglio»

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 38 secondi

La corte d'Appello di Catanzaro ha proclamato ufficialmente Mario Oliverio nuovo presidente della Regione Calabria, sulla base dei risultati del voto del 23 novembre scorso, quando il candidato del Centrosinistra ha ottenuto oltre il 60%. Sembra sfumare, invece, la possibilità che entri in Consiglio regionale Wanda Ferro, arrivata seconda tra i candidati governatori. Ai giornalisti, però, il presidente del Collegio elettorale Fabrizio Cosentino ha dichiarato che è «esclusa» l'ipotesi di ammissione della candidata di centrodestra a Palazzo Campanella mentre la Ferro in serata ha annunciato ricorso al Tar (LEGGI). L'ex presidente della Provincia di Catanzaro aveva presentato un dossier contestando l'interpretazione della nuova legge regionale che cancellerebbe lo scranno finora riservato al primo tra gli sconfitti a discapito dell'ultimo tra gli eletti della coalizione, in questo caso il cosentino Ennio Morrone. 

LA COMPOSIZIONE DEL NUOVO CONSIGLIO CON TUTTI I NOMI

IL GRAFICO: LA COMPOSIZIONE DEL NUOVO CONSIGLIO REGIONALE

IL GRAFICO: LA CORSA PER LA POLTRONA DI GOVERNATORE

LA SCHEDA: ECCO CHI E' MARIO OLIVERIO

A sedici giorni dalla chiusura delle urne, resta comunque da sciogliere il nodo dei seggi soprattutto, alla luce del pasticcio di Castrolibero, il paese alle porte di Cosenza nel quale si sono verificate irregolarità nei conteggi delle schede di due sezioni.

LO SPECIALE: NUMERI E VIDEO DELL'ELECTION DAY

GUARDA I VOTI DEI SINGOLI CANDIDATI E LE LISTE CHE ENTRANO IN CONSIGLIO

La cerimonia di proclamazione di Mario Oliverio si è svolta senza la presenza del neo governatore. La comunicazione ufficiale è stata fatta dal Collegio presieduto da Fabrizio Cosentino e composto da Giancarlo Bravin e Antonio Saraco.

L’Ufficio centrale circoscrizionale della Corte di Appello di Catanzaro ha infine attribuito anche i 16 seggi del nuovo Consiglio regionale che vanno ad aggiungersi ai 14 assegnati con quoziente pieno nelle tre circoscrizioni elettorali della Calabria. Nello specifico si tratta di 10 assegnati in base ai resti ed altri sei grazie al premio di maggioranza. I dieci seggi con i resti sono così distribuiti: un seggio alla Casa della Libertà (circoscrizione Nord), un seggio a Fi (Centro), due seggi al Pd (Centro e Nord), un seggio a Calabria in Rete (Centro), un seggio a Oliverio Presidente (Sud), un seggio a La Sinistra (Sud), un seggio ai Democratici Progressisti (Sud), due seggi a Ncd (Sud e Nord). I sei seggi attribuiti grazie al premio di maggioranza che, in forza del risultato ottenuto dal presidente eletto Mario Oliverio, sono stati suddivisi tra maggioranza e opposizione. In particolare tre seggi sono andati alla coalizione vincente così distribuiti: uno al Pd (circoscrizione Sud), uno a Oliverio presidente (Nord) e uno ai Democratici Progressisti (Centro); i rimanenti sono stati assegnati alla minoranza uno a Fi (Nord), uno alla Casa delle libertà (Centro) e uno a Ncd (Centro). La proclamazione dei nuovi consiglieri regionali verrà effettuata adesso nei tribunali dei capoluoghi delle tre circoscrizioni.

Già proclamanti, invece, per il Pd Antonio Scalzo (con le sue 12.712 preferenze) e Vincenzo Ciconte (12.133); per la lista Oliverio Presidente Vincenzo Pasqua (4.628 voti); per Forza Italia Mimmo Tallini (9.939 voti). 

Tutti i proclamati fanno parte del macrocollegio Centro, che riunisce le province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?