Salta al contenuto principale

Articolo 38, le polemiche non si spengono
Da destra a sinistra non c’è intesa

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

POTENZA - «Una Ferrari» con grosse potenzialità, ancora tutte da sfruttare. Insomma, la Società energetica lucana è tutt’altro che la solita società partecipata, tutte perdite e niente ricavi. In occasione della presentazione del primo bilancio di sostenibilità sociale e ambientale di ieri mattina, è il presidente Pittella a ribadire la funzione strategica di una società che potrebbe essere definita come il consulente a tutto tondo della Regione (socio unico della Spa) in materia energetica. Che ha già dimostrato sul campo di essere «una realtà virtuosa» - in veste di centrale unica di committenza per la pubblica amministrazione ha prodotto benefici economici (per il 2013) di quasi tre milioni di euro, a fronte di un costo complessivo che non supera il milioni - Ma che soprattutto «ha davanti importanti prospettive di sviluppo».

m.labanca@luedi.it

(L'articolo completo sull'edizione acquistabile online e in edicola)

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?