Salta al contenuto principale

Regione, Adamo: «In Consiglio nessun inciucio con Ncd»
Ed esclude la sua candidatura a sindaco di Cosenza

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

 

COSENZA - «Se proprio di inciucio si deve parlare il riferimento non sarebbe da farsi al vicepresidente di Ncd ma alla elezione del segretario di Forza Italia. Il consigliere regionale Giuseppe Graziano ha addirittura totalizzato ben 18 voti». Lo afferma Nicola Adamo in una lunga intervista pubblicata oggi, a firma di Adriano Mollo, sull’edizione cartacea del “Quotidiano”, e nella quale l’ex vicepresidente della Giunta regionale analizza la situazione politica calabrese, partendo dall’elezione di Mario Oliverio, passando per la prima seduta del Consiglio regionale (LEGGI COME E' ANDATA) e fino ad entrare nel merito della condizione amministrativa di Cosenza. 

OLIVERIO SPAZZA LE POLEMICHE DOPO IL CONSIGLIO, LEGGI

Rispetto alla prima seduta del Consiglio regionale, con l’elezione degli organismi di Palazzo Campanella, Adamo ha aggiunto: «Non ho strumenti e funzioni per decidere scelte politiche e istituzionali. In ogni caso è patetico chi parla di inciucio. A Reggio Calabria c’è stata la espressione di una libera dialettica istituzionale. La maggioranza – ha proseguito - ha eletto le nomine di propria competenza e le minoranze hanno espresso in maniera diversificata un vicepresidente e un segretario».

I MAL DI PANCIA NEL PD E GLI INTERVENTI PER CALMARE LE ACQUE

Per quanto riguarda la realtà di Cosenza, Adamo ha fortemente criticato l’attuale maggioranza che guida la città bruzia e ha aggiunto di «non essere interessato» alla candidatura a sindaco della città.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?