Salta al contenuto principale

Oggi il nuovo Presidente della Repubblica
Mattarella in pole anche per i lucani

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 35 secondi

POTENZA - Grandi elettori lucani, tifosi, simpatizzanti, entusiasti e qualche critica. Ma sul voto niente di nuovo: tutto come previsto. Anche il terzo tentativo di votare il Presidente della Repubblica ieri è andato a vuoto. Ma tutto fa presupporre che oggi al quarto tentativo con il quorum sceso dai due terzi al 50 per cento dovrebbe uscire il nome del nuovo Capo dello Stato.
E anche secondo i “bookmakers” internazionali c’è un favorito su tutti: Sergio Mattarella. La curiosità: ieri se si scommetteva un euro su di lui in caso di vittoria si riscuoteva un’euro e 17 centesima. Insomma come quando gioca il Real Madrid contro l’ultima in classifica. In ogni caso il nome che piace a una consistente fetta dei grandi elettori lucani. Per scelta del segretario nazionale piace a tutti i dem (a meno di colpi di scena imprevedibili con il voto segreto).
Ma di certo la scelta piace in primis a Margiotta. Che esce allo scoperto. «Mattarella ce la farà. Il Pd di Renzi riuscirà a portare a casa il risultato».
E’ ottimista il senatore lucano del Partito democratico, Salvatore Margiotta. Che spiega anche i motivi. «Primo perchè Renzi ha spiegato che se non sarà Sergio Mattarella non ci sarà poi nessun altro candidato del Pd». Insomma per il senatore lucano, il premier con il monito “o Mattarella o nessuno” avrebbe già messo fuorigioco gli eventuali franchi tiratori e i tattici dem che magari pensavano (un pò come è successo la scorsa volta con Marini e Prodi) di poter bruciare Mattarella per rientrare essi stessi in gioco.
Poi la seconda motivazione dello stesso Margiotta: «Inoltre Renzi è stato chiaro dicendo che se il Pd non riesce a eleggere come Presidente della Repubblica Mattarella si andrebbe al voto anticipato. E il parlamentare “medio” secondo me tutto vuole fare tranne che andare a votare ora».
Insomma per il senatore lucano ex diellino, Mattarella sarà il successore di Giorgio Napolitano. Tanto più che ad ascoltare i rumors non si può nemmeno escludere un voto di matrice ex Dc da parte dei parlamentari di Forza Italia a favore di Mattarella. Questo se Berlusconi non dovesse decidere di far disertare il voto ai proprio parlamentari. Si vedrà.
Intanto anche il grande elettore delegato dal Consiglio regionale, Franco Mollica (Udc) si dice ottimista: «Vedo riunioni in giro e mi pare che si stiano creando le condizioni per l’elezione di Mattarella. Lo spero». Mollica quindi precisa: io lo voterò al di là delle indicazioni del partito. Dal primo momento l’ho detto».
Il deputato lucano di Forza Italia, Cosimo Latronico aspetta invece che a decidere sia Berlusconi. Al momento (fino a ieri sera) tra Renzi e il Cavaliere era sceso il gelo. Ma le colombe sono al lavoro. In pratica l’accelerazione di Renzi su Sergio Mattarella non è piaciuta a Berlusconi che vede saltare il “Patto del Nazareno”. Latronico è uno di partito e seguire le indicazioni superiori: potrebbe quindi votare scheda bianca. Ma sul nome dichiara: «Mattarella è sicuramente una persona valida e che mi piace. Credo che possa essere all’altezza del ruolo ed è una persona forte che non farebbe certo “il cameriere” di Renzi». Detto questo però Latronico chiarisce: «Ovvio che il problema non è sul nome e sulla figura prestigiosa dell’ex democristianmo Mattarella ma sulla politica. Comunque fino a domani (oggi ndr) vedremo cosa accade». Su Mattarella al netto di quelli del Pd, di Mollica potrebbero convergere anche i Popolari per l’Italia e quindi il lucano Tito Di Maggio e in extremis anche quelli della Sel. Rappresentati per la Basilicata dal senatore Giovanni Barozzino e dal deputato Antonio Placido. Non voteranno invece Mattarella sicuramente i due grillini Vito Petrocelli e Mirella Liuzzi e il senatore Guido Viceconte di Nuovo centro destra. Intanto come semplici “ospiti” sono a Roma in queste ore anche molti consiglieri regionali “semplici” tra cui Vito Santarsiero e Vincenzo Robortella. Mentre sul web il più fotografato è il deputato del Pd, Vincenzo Folino.

s.santoro@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?