Salta al contenuto principale

Calabria etica, presentato il bilancio 2013/2014
Il presidente Ruberto: «Io non mi dimetto»

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

CATANZARO - Il presidente di “Calabria Etica” Pasqualino Ruberto, in carica dal dicembre del 2010 a seguito di una nomina voluta dalla giunta regionale del centrodestra, ha presentato ieri a Catanzaro il bilancio della società in house della Regione Calabria. Si è trattato del consuntivo della citata fondazione nel biennio 2013/2014, un lungo elenco di cose fatte racchiuse in un report consegnato alla stampa.

Tantissimi i numeri e i commenti che hanno accompagnato l’esposizione di Ruberto. Che ha riferito che in totale le persone fisiche che hanno avuto supporto dalla Fondazione Calabria Etica sono stati 68.191. Mentre gli enti/associazioni/aziende/strutture che hanno collaborato e o avuto supporto sono stati 6.420. Ruberto ha detto anche che non si dimette dalla carica di presidente ma attende l’esito dello spoil system.

Ha detto anche dei 700 contrattualizzati il 25,68 per cento proviene da Lamezia Terme, la città che vedrà lo stesso Ruberto candidato in primavera per le elezioni comunali della città della piana.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?