Salta al contenuto principale

Potenza, De Luca propone una giunta di interni
Nulla di fatto, «indisponibilità» del gruppo Pd

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

Il sindaco di Potenza, Dario De Luca (centrodestra) - nel tentativo di giungere alla costituzione di un «governo di rinascita cittadina» - ha proposto oggi i nomi per la nuova giunta ma, a causa della
«indisponibilità» di due consiglieri e del capogruppo del Pd, ha registrato un «nulla di fatto».

Lo ha reso noto lo stesso De Luca - dimissionario dal 26 gennaio scorso - in una dichiarazione diffusa dall’ufficio stampa del Comune. Il sindaco, che ha annunciato ieri ai capigruppo e ai consiglieri di essere pronto ad indicare la nuova giunta e stamani era pronto a vararla, ha spiegato che l'esecutivo da lui proposto rispettava «da un lato gli equilibri numerici delle forze presenti in consiglio e dall’altro la parità di genere».

Stamani, però, De Luca ha ricevuto l'«indisponibilità» del capogruppo del Pd a far partecipare alla giunta i consiglieri del Pd stesso e quella di due consiglieri.

De Luca ha detto di essere «convinto che una giunta costituita dai consiglieri costituisca l’unica vera e responsabile risposta all’esigenza di affrontare i molti problemi che ci pone la gravità della situazione finanziaria della città». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?