Salta al contenuto principale

Via libera ai direttori generali, la Giunta ha scelto
l'indicazione di reggenti in attesa del bando

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 49 secondi

 

 

CATANZARO - La Giunta regionale della Calabria si è riunita sotto la presidenza di Mario Oliverio ed ha provveduto alla nomina dei dirigenti reggenti dei Dipartimenti.
Il provvedimento è stato adottato su proposta dell'assessore al Personale Vincenzo Ciconte, tenendo conto che, a seguito della riduzione fatta dalla Giunta, le nomine sono passate da quattordici a dieci (LEGGI). Sono stati nominati anche i Dirigenti dell'Avvocatura, dell'Audit e della Stazione unica appaltante. Le nomine dell'Esecutivo arrivano dopo che il Consiglio ha deliberato le Commissioni consiliari, proseguendo il percorso annunciato da Oliverio anche nella presentazione delle linee programmatiche.

LE LINEE PROGRAMMATICHE DELLA GIUNTA E LE NOMINE DEL CONSIGLIO

«I reggenti – evidenzia una nota - sono stati nominati alla direzione dei Dipartimenti per il tempo strettamente necessaio all'espletamento dell'avviso pubblico attraverso il quale si procederà alla selezione ed alla nomina dei Direttori generali che avranno il compito di dirigere i Dipartimenti per il futuro. La Giunta, nella stessa delibera di nomina, infatti, proprio per voler sottolineare il carattere di temporaneità che riveste la nomina dei reggenti, ha dato incarico al dirigente, cui è stata affidata la reggenza del Dipartimento “Personale”, di procedere alla pubblicazione dell'avviso per le procedure di selezione dei direttori generali. Il criterio adottato per la nomina dei reggenti è stato quello di utilizzare dirigenti di ruolo interni alla Regione. Proprio per sottolineare il carattere temporaneo e transitorio degli incarichi – prosegue - sono stati utilizzati dirigenti già incaricati della reggenza e/o impegnati in tali funzioni o vicari».

Questi i Dipartimenti con i nomi dei dirigenti reggenti: “Presidenza”: Giuseppe Bianco; “Organizzazione, Risorse umane e Controlli”:Luigi Bulotta; “Bilancio”: Filippo De Cello; “Programmazione Nazionale e comunitaria”: Fortunato Varone; “Infrastrutture e Lavori Pubblici”: Domenico Pallaria; “Sviluppo economico, Lavoro e politiche sociali”: Antonio De Marco; “Risorse agricole e forestali”: Carmelo Salvino; “Tutela della salute”: Bruno Zito; “Turismo, Beni culturali, Cultura ed Istruzione”: Pasquale Anastasi; “Urbanistica, Ambiente”: Domenico Pallaria. Alla Struttura “Avvocatura”: Benito Spanti; Autorità di Audit: Carmelo Barbaro; Stazione Unica Appaltante: Mario Donato. 

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?