Salta al contenuto principale

Illecite assunzioni a Fincalabra
Rito abbreviato per quattro indagati

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

CATANZARO - Saranno processati con il rito abbreviato quattro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sui presunti illeciti per le assunzioni a Fincalabra, la società finanziaria della Regione Calabria. Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Catanzaro, Assunta Maiore, ha ammesso al processo abbreviato Umberto Idone, Sergio Campone, Vincenzo Ruberto e Giuseppe Frisini. Per i quattro imputati il processo avrà inizio il 16 aprile.

Contestualmente proseguirà l’udienza preliminari per il Presidente di Fincalabra, Umberto De Rose; Leonardo Molinari, Giuseppe Lelio Petronio, Flavio Alfredo Talarico. Il pubblico ministero, Paolo Petrolo, stamane ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio. Per le persone coinvolte nell’inchiesta, l’allora titolare del fascicolo, Carlo Villani, aveva ipotizzato il reato di abuso d’ufficio e di minacce per De Rose.

Al centro dell’inchieste ci sono i contratti a progetto affidati a a Lory ed Andrea Gentile, figli del senatore Antonio Gentile, del Ncd. L’inchiesta aveva avuto inizio dopo la denuncia del presidente della commissione di vigilanza del consiglio regionale, Chizzoniti. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?