Salta al contenuto principale

Nove mesi per peculato per De Franchi e Nardiello
Pena sospesa per i due ex consiglieri regionali

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Il Tribunale di Potenza ha condannato a nove mesi (pena sospesa), per peculato, due ex componenti dell’ufficio di presidenza del Consiglio regionale, Prospero De Franchi e Giacomo Nardiello, in relazione a una vicenda che riguarda l’uso personale di telefonini ricevuti dalla Regione per usi istituzionali.

La vicenda si riferisce a un periodo compreso tra il 2005 e il 2009, ma è intervenuta la prescrizione fino al 2008: il Tribunale ha anche disposto, secondo quanto si è appreso, il rinvio degli atti al pm per un’ipotesi di abuso d’ufficio, in relazione a un documento dell’ufficio di presidenza.

De Franchi è stato presidente del Consiglio regionale dal 6 agosto 2008 alla fine dell’ottava legislatura (2005-2010); Nardiello, invece, ha prima ricoperto l’incarico di consigliere segretario e, dal 6 agosto 2008, quello di vicepresidente dell’assemblea.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?