Salta al contenuto principale

Primarie della civica Matera 2020
De Ruggieri è il candidato sindaco

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi

Con 1.922 voti è l'avvocato Raffaello De Ruggieri, il candidato sindaco della civica "Matera 2020" per le Comunali del 31 maggio. Lo ha decretato stanotte all'1.40, lo spoglio delle 4.425 schede delle Primarie. Lo scrutinio è iniziato alle ore 22.45, ed ha visto prima ravvicinata poi sempre più distante il vice prefetto di Brindisi Maria Rita Iaculli con 1.317, seguita da Venanzia Rizzi con 897, poi Massimiliano Amenta con 158 voti e 95 per Antonio Serravezza, 16 nulle e 9 bianche. Alla fine mancavano all'appello 11 schede. Il caso sarà oggetto di un approfondimento, pur non inficiando il risultato del voto. "Siamo stati protagonisti di una cavalcata democratica -ha commentato a caldo il vincitore- perchè mai un movimento civile ha fatto segnare tanta partecipazione. Siamo riusciti perchè tutti noi ci siamo prodotti in questo impegno democratico per la nostra città. Siamo tessitori di una tela comune per una città che vuole salire, come dice il nostro slogan, senza antagonismi fra di noi. Ora dobbiamo essere in grado di produrre impegno non solo per Matera 2019, ma anche per il lavoro e gli investimenti in questa città. Ringrazio tutti i miei colleghi, dobbiamo lavorare insieme sempre, ribaltando una situazione comunale senza la quale non si può affrontare il futuro. Non possiamo essere comparse sbiadite nei confronti della Regione Basilicata e della Puglia, che sta cercando di inserirsi nella storia di questo traguardo straordinario che è Matera 2019. Tutti dobbiamo avere una visione di futuro, senza la quale non si può governare la vittoria e fare in modo che Matera nel 2020 non sia una città in cui il lavoro è una chimera". De Ruggieri ha poi ringraziato tutto lo staff tecnico, evidenziando che per la prima volta i computer sono entrati in un seggio.

Il risultato dell'affluenza è stato molto buono, se si considera che nelle ultime quattro ore hanno votato oltre 2.000 cittadini. Già dalla tarda mattinata, su Facebook e Twitter, iniziavano a circolare i post degli avversari di centrosinistra, come il consigliere regionale Roberto Cifarelli, che in un post delle ore 13 parla di almeno tre seggi deserti. Un dato in controtendenza rispetto a quello che si vede all'hotel San Domenico in centro, interessato da un notevole movimento in concomitanza con le ore dello struscio serale; poi ci sono quelli più periferici dei quartieri Lanera, Tre Torri e del centro commerciale "Il Circo", dove c'è stato gran movimento fin dalle prime ore del mattino. Hanno votato tutti i 5 candidati da De Ruggieri ad Amenta, nel corso della mattinata anche Iaculli, Serravezza e Rizzi. Tra le curiosità si segnala il voto dell'avvocato Emilio Nicola Buccico, storico amico del collega De Ruggieri, e Giovanni Angelino, di recente tra i più grandi supporter del sindaco uscente, Salvatore Adduce, oggi ricandidato.

Discreta anche l'affluenza al seggio periferico di Borgo Venusio, dove stamane si registravano dati deboli. Il sistema "brevettato" dall'organizzazione è molto efficiente, perchè non consente allo stesso elettore di recarsi due volte alle urne pur cambiando seggio, poichè un server registra in tempo reale il voto espresso associandolo al votante censito attraverso il documento di identità.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?