Salta al contenuto principale

Comunali ad Avigliano, Summa non si è ritirato
La rinuncia? «Sarà stato un pesce d'aprile»

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

«Apprendo di una mia esplicita rinuncia a partecipare alle primarie di coalizione. Ma - spiega Vito Summa, sindaco uscente di Avigliano - Deve trattarsi di un pesce d’aprile, considerato che non mi risulta che la sezione di Avigliano abbia deliberato sul punto».

Nella competizione elettorale per il rinnovo del consiglio comunale della cittadina entra anche un equivoco nato a partire da una nota pubblicata sul portale istituzionale della Regione Basilicata

Poco dopo le 14.00 viene pubblicata la notizia secondo cui il Pd avrebbe scelto come candidato sindaco ad Avigliano l’avvocato Domenico (Mimì) Pace.

Ex sindaco di Avigliano, Pace «verosimilmente - spiega il portale Basilicatanet - guiderà una lista di centrosinistra. La designazione è stata legittimata nel corso dell’ultima seduta dell’organismo democratico del partito, a conclusione di un articolato dibattito e di una serie di riunioni della segreteria».

Nel take del sito vengono anche forniti i dettagli della designazione. «La scelta di Mimì Pace è avvenuta a maggioranza. È stato infatti deciso di superare le primarie, che rappresentano il Dna del Pd, per espressa rinuncia del sindaco uscente Vito Summa».

Così Vito Summa ha replicato, con tanto di comunicato ufficiale, marchiato del sigillo del municipio aviglianese. No, non si è ritirato dalla corsa elettorale. «Il PD di Avigliano - scrive - ha un sindaco uscente che è ricandidato con il pieno sostegno delle forze che compongono l’attuale coalizione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?