Salta al contenuto principale

I socialisti ufficializzano
l’accordo con De Ruggieri

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 39 secondi

«I TEMI che abbiamo portato in Consiglio non hanno suscitato interesse, è stata evidenziata la nostra inutilità al loro cospetto ma le alleanze sono delle scelte e quindi abbiamo battuto delle strade diverse». Così Innocenzo Loguercio presidente regionale dei Socialisti ha spiegato ieri mattina in conferenza stampa la scelta di cambiare l’alleanza politica che ha caratterizzato in questi anni i Socialisti.
«Noi siamo stati a tutti quanti i tavoli del centrosinistra, abbiamo chiesto al Pd quale è la scelta, quale è l’indicazione a sindaco e poi di parlare di programmi ma il Pd non è stato in grado di dare un’indicazione complessiva di tutti il partito e noi abbiamo fatto una scelta che ci permette di essere a casa nostra, sostenendo un uomo con una visione laica e riformista che ci appartiene e che ci permetterà di avere quel ruolo di governo ma anche di implementazione programmatica che ci interessa su temi importanti dall’Università alla mobilità sostenibile che sono da sempre alla base del lavoro dei Socialisti».
Loguercio ha parlato di «una scelta condivisa anche con i tavoli regionali per voler buttare il cuore oltre il perimetro ideologico e mettere il bene della città prima delle nostre prerogative ideologiche. Pensiamo che Matera possa essere un punto di riferimento per il Mezzogiorno ma sappiamo anche che il 2019 non è tutto ma ci sono altri temi che attirano l’attenzione dei cittadini e che attendono di avere una serie di risposte». Alle parole di Loguercio hanno fatto eco i due consiglieri comunali in carica del Partito Socialista Michele Lamacchia e Gianfranco De Palo che hanno sottolineato la coerenza del proprio comportamento in questi anni di consiliatura e la lealtà dimostrata ma anche la convinzione che oggi la soluzione migliore sia stata quella di puntare decisamente sulla candidatura di De Ruggieri: «sono convinto che il gioco di squadra potrà darci un risultato apprezzabile» ha spiegato Michele Lamacchia.
Dal canto suo il candidato sindaco Raffaello de Ruggieri ha sottolineato che «questo è un giorno felice perchè si definiscono meglio i contorni di un’alleanza che punta ad aggregare energie e trasformare visioni in azioni. Con i Socialisti non si tratta di alleanza occasione, penso che i Socialisti possano essere elemento determinante per trasformare le visioni e le azioni in scelte programmatiche concrete da realizzare. In uno schieramento che vuole puntare soprattutto sulla progettualità».
Quanto ad una coalizione ampia che nei giorni scorsi è stata definita anche un’Arca di Noè De Ruggieri ha spiegato: «l’Arca di Noè ha salvato l’umanità e noi dobbiamo salvare Matera per cui questa definizione non mi disturba, forse non si conosce bene la bibbia. Aggiungo che oggi è cambiato il modo di porsi di aree politiche e c’è il conforto legato a dover realizzare una missione, siamo in un momento epocale e dobbiamo amalgamarci in un progetto civico per governare il potere contrattuale che la città ha acquisito con questo risultati. Per farlo c’è bisogno di tutte le energie migliori. Voglio anche smentire chi ha voluto dipingermi come arrivista, io ho scelto nel 1968 di entrare in politica per votare i Sassi e le chiese rupestri e non l’ho fatto con la Dc o il Pci ma con un partito che sentivo mio e che in tutta la provincia di Matera aveva solo 200 voti e l’ho fatto perchè ritenevo che ci fossero obiettivi importanti da perseguire così come oggi».
Sull’ampiezza dello schieramento di Matera 2020 da destra a sinistra Loguercio ha concluso: «non abbiamo avuto nessun disagio nello scegliere questa coalizione così ampia, eravamo più a disagio nella precedente amministrazione perchè c’era un perimetro di partenza che è stato modificato con il tempo. Noi abbiamo fatto un accordo con l’avvocato De Ruggieri e del resto anche a livello nazionale i Socialisti sono al governo con il Nuovo centrodestra, l’obiettivo è quello di trovare risultati in un momento nevralgico».
Alla conferenza stampa di ieri è emersa l’assenza del segretario cittadino dei Socialisti Nicola Andrisani che pure aveva direttamente convocato giovedì l’appuntamento.

p.quarto@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?