Salta al contenuto principale

L’attacco è di Messina all’assessore
La De Francesco fa mezza retromarcia

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

POTENZA - I primi cenni di battaglia risalgono alla Consulta scolastica cittadina. Oggi, dopo l’incontro promosso da “Lista civica per Dario De Luca Sindaco”, si può dire che siamo in piena guerra. Da un lato l’attuale assessore comunale alla pubblica istruzione e alla cultura Margherita De Francesco che “smaschera”, secondo il proprio punto di vista, l’operato della passata amministrazione. Dall’altro l’ex assessore allo stesso remo Giuseppe Messina. Messina continua a difendere le sue scelte, il suo lavoro e quello di tutti i funzionari e dirigenti comunali. «Nell’unità direttiva istruzione del Comune di Potenza – questa la prima precisazione, rispetto all’accusa di aver creato bandi su misura - non c’era e non c’è alcuna pratica consolidata da scardinare nei rapporti con le imprese in quanto le stesse imprese in questione gestiscono servizi regolarmente aggiudicati tramite gare pubbliche». Il servizio sotto la lente è quello delle mense scolastiche, sul cui costo aggiunge: «Il costo di 7.206.300 euro non copre solo il servizio mensa, bensì riguarda l’appalto per la gestione del servizio mensa congiuntamente al servizio di assistenza integrata. La gara per un servizio della durata di 5 anni, a cui hanno partecipato più soggetti proponenti, è stata espletata nell’anno 2009, cosa che l’assessore non dice volutamente, lasciando intendere che la cifra di 7.206.300 euro si riferisce esclusivamente alla copertura del servizio mensa>>. E ancora: <>. Continua poi sulla mensa, di cui assicura <> e <> che <>. La questione poi del tempo prolungato e del tempo pieno e la differenza di orari con il tempo normale, per l’assessore De Francesco volutamente introdotto per <> tutti ad usufruire della mensa, Messina la spiega così: <>. Sugli orari, infine, aggiunge: <>. Messina si difende anche dall’attacco sull’assistenza ai disabili, facendo appello a un <>, oltre alle norme e alle circolari ministeriali <>. Intanto su quanto concerne le spese della vecchia amministrazione sugli eventi culturali in città, anche questi ampiamente criticati, rispetto all’incontro di Lista civica De Francesco fa alcune precisazioni, ritenendo che il senso sia stato travisato visto il dibattito concitato e il botta e risposta dal pubblico al momento in cui sono stati illustrati alcuni dati: <>. Dato, questo, citato all’incontro per meglio far capire <>. Come, appunto, era stato detto all’incontro, Festival delle 100 scale e i pannelli fotografici di Elisa La Raia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?