Salta al contenuto principale

Adduce o De Ruggieri
Matera sceglie il suo sindaco

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

MATERA - Si torna alle urne. I materani sono chiamati a scegliere il futuro sindaco fra Salvatore Adduce, primo cittadino uscente e Raffaello De Ruggieri. 0ggi dalle 7 alle 23 si riaprono le porte dei 62 seggi cittadini per il turno di ballottaggio a cui sono chiamati i 50.003 elettori materani (24,325 uomini e 25678 donne).

Il rischio di calo dei votanti potrebbe esserci anche se il risultato del primo turno, il 31 maggio scorso, fa pensare che la partecipazione democratica verrà confermata anche oggi. I primi dati nazionali indicano la tendenza: su oltre due milioni di cittadini chiamati alle urne per il turno di ballottaggio che riguarda 12 dei 17 capoluoghi andati al voto il 31 maggio e complessivamente 78 Comuni (13 dei quali in Sicilia), nella prima rilevazione di mezzogiorno l'affluenza era in calo rispetto al primo turno: alle 12 è stata al 13,85% (al primo turno, alla stessa ora, l'affluenza era stata del 19,52%).

L’affluenza del 21,74% già alle 12 del 31 maggio, salita al 50,48% alle 17 e infine al 74,11% delle 23, indica certamente un elemento da non sottovalutare e cioè la presenza di oltre 700 candidati, ma anche si vuol sperare il segnale che la città vuol partecipare alla scelta di chi la guiderà nei prossimi anni.

Le operazioni di spoglio, che cominceranno anche in questo caso subito dopo il termine delle operazioni di voto, dovrebbero richiedere meno tempo e designare il sindaco della città nell’arco di poche ore, comunque entro la nottata fra domenica e lunedì.

Venerdì sera gli ultimi appelli al voto dei due candidati (Salvatore Adduce ha riportato il 40% di preferenze con il 46,42% per le liste che lo sostenevano mentre Raffaello De Ruggieri ha riportato il 36% con il 35,5% per le liste) sul palco di piazza Vittorio Veneto e ieri silenzio elettorale nonostante i social network abbiano continuato ad occuparsi delle rispettive campagne elettorali.

Alla competizione va considerato il valore aggiunto rappresentata dall’apparentamento che l’avvocato materano ha concluso con l’ex candidato sindaco Angelo Tortorelli.

La particolarità di queste elezioni, che si svolgono in un particolare momento storico per la città, infatti, è stato il ruolo significativo svolto dal web sul quale si sono consumati scontri e polemiche che hanno dato vita a passaggi anche duri fra i due candidati.

a.ciervo@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?