Salta al contenuto principale

Comincia il lavoro del post voto
«Un patto d’azione per la città»

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

MATERA - «Un patto d’azione per la città». E’ stato questo l’impegno che Raffaello De Ruggieri ha chiesto ai venti consiglieri comunali che comporranno la sua maggioranza nell’incontro di lunedì scorso.
Un incontro che non è entrato nel vivo delle questioni di ordine politico ma che ha confermato una sostanziale volontà di marciare nell’ambito di un progetto comune.
Un incontro che ha mostrato di fatto quello che è l’indirizzo che il nuovo primo cittadino vuole dare al lavoro delle prossime settimane e che dovrà partire proprio dai venti consiglieri comunali. «Sono loro gli uomini d’acciaio che dovranno sorreggere il nostro progetto» aveva spiegato De Ruggieri anche in occasioni precedenti.
L’importanza e la consapevolezza del ruolo è stata sostanzialmente al centro del primo appuntamento di confronto che non è entrato nello specifico delle questioni più propriamente politiche.
Nè delle scelte che si andranno a fare. Una sostanziale compattezza è stata da più parti confermata anche se il cuore del confronto e i temi maggiormente caldi non sono stati ancora affrontati in maniera approfondita.
Nel corso della giornata di ieri il primo cittadino non ha perso ulteriore tempo ed ha già cominciato a prendere coscienza di quella che è la situazione all’interno della struttura comunale. Una mattinata trascorsa negli uffici comunali ad ascoltare e salutare i dipendenti e rendersi conto della situazione e delle necessità in cui la struttura si trova.
Non sono mancati e comunque saranno approfonditi anche nelle prossime ore alcuni approfondimenti su questioni di maggiore interesse contestuale.
Nei prossimi giorni il primo cittadino potrebbe cominciare ad approfondire, ad esempio, le questioni relative ai conti del Comune ed alle scelte sul bilancio di previsione che dovrà essere approvato entro la fine del mese di luglio.
Ieri intanto c’è stato anche il tempo per partecipare ad un paio di appuntamenti istituzionali organizzati da Camera di Commercio e Cgil e ai quali De Ruggieri è riuscito a presenziare nel corso del primo pomeriggio. Poi ancora una capatina in Comune per approfondire altri aspetti nella lunga giornata del neo candidato sindaco. «Difficile stargli dietro» il commento ricorrente in queste ore per dimostrare l’iperattività del primo cittadino in queste ore che risulta poi una sorta di vero e proprio metodo di lavoro.
L’insediamento a pieno regime al sesto piano del Comune non c’è ancora stato, il primo Consiglio comunale sarà convocato entro 20 giorni ma il lavoro di De Ruggieri è già cominciato su più fronti ed assolutamente in più di una direzione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?