Salta al contenuto principale

Giunta regionale, Greco non molla: «Politica in esilio»
Il capogruppo conferma le critiche per Oliverio

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

COSENZA - Nei giorni scorsi Orlandino Greco, capogruppo in Consiglio regionale per "Oliverio Presidente", non ha risparmiato critiche alla scelta del governatore di costituire una Giunta di soli esterni. Una tema delicato, dal momento che, secondo Greco, era stato chiaro nel suo giudizio, criticando aspramente anche il Pd calabrese.Ora torna su questi temi e, in una intervista rilasciata questa mattina, afferma: «Sono stato uno di quelli che ha ribadito il primato della politica. Oliverio ha voluto fare una Giunta tecnica, sulla quale ho mosso delle riserve, non per le persone, ma sul dato che si è mandato in esilio la politica».

OLIVERIO SCOMMETTE SULLA SQUADRA DI ESTERNI

Poi lo stesso capogruppo ha provato a gettare acqua sul fuoco delle polemiche: «Come gruppo di maggioranza siamo comunque a lavoro perché i risultati tanto attesi che hanno consentito a molti di noi di essere lì, possano concretizzarsi. Questo è l'impegno, sperando che sul discorso della Giunta io mi possa sbagliare».

LA POLEMICA: L'AFFONDO DI GUCCIONE SU OLIVERIO

Greco si è soffermato anche sulla separazione dei poteri tra Consiglio e Giunta, sostenendo che «questa è la sfida che voglio cogliere». Netto anche il giudizio rispetto alla domanda se i professori nominati in Giunta possano essere liberi dalla politica: «Non penso», ha sostenuto Greco.

VIDEO: GRECO SULL'INCOMPATIBILITA' DI BARBALACE

Rispetto alla presunta incompatibilità del neo assessore Carmela Barbalace, dirigente regionale (LEGGI LA NOTIZIA), ha affermato: «Nel momento in cui si dimette non c'è incompatibilità, certo per due anni non potrà poi svolgere funzioni dirigenziali nella Regione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?