Salta al contenuto principale

Inchiesta Rimborsopoli, per il senatore Bilardi
il Riesame rigetta l'istanza contro i domiciliari

Calabria

Chiudi

Il senatore Giovanni Bilardi

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

REGGIO CALABRIA - Il Tribunale del riesame di Reggio Calabria ha rigettato l’istanza presentata dai difensori del senatore Antonio Bilardi, di Ncd, contro l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Reggio Calabria su presunte irregolarità nella gestione dei fondi dei gruppi consiliari alla Regione Calabria nel periodo dal 2010 al 2013. 

(LEGGI LA NOTIZIA DEGLI ARRESTI)

Nell’inchiesta sono indagati 27 consiglieri ed ex consiglieri per peculato e falso.

Anche Bilardi è indagato in qualità di ex componente l’Assemblea regionale calabrese come capogruppo della lista «Scopelliti presidente».

Per Bilardi, la Procura ha chiesto al Senato l’autorizzazione a procedere all’arresto. La vicenda deve essere trattata dalla Giunta per le immunità.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?