Salta al contenuto principale

Rimborsopoli, la Giunta per le autorizzazioni rinvia
Per Bilardi decisione sull'arresto passa a settembre

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

ROMA - Ancora una volta, dopo quanto deliberato a luglio (LEGGI LA NOTIZIA) la Giunta per le Immunità del Senato ha deciso di rinviare la decisione sulla richiesta di arresto per Giovanni Bilardi.

Il senatore calabrese dell'Ncd era stato coinvolto nell'operazione sui rimborsi ai gruppi consiliari della Regione Calabria che ha portato all'arresto ai domiciliari dell'ex assessore Nino De Gaetano e all'iscrizione nel registro degli indagati di numerosi ex consiglieri regionali (LEGGI LA NOTIZIA). Nell'inchiesta Bilardi si sarebbe reso protagonista anche di un episodio relativo ad un televisore che sarebbe stato acquistato con i soldi del gruppo regionale cui lo stesso Bilardi apparteneva (LEGGI LA DIFESA DEL SENATORE e GUARDA IL VIDEO CON LO SPOSTAMENTO DEL TELEVISORE).

A questo punto la richiesta di arresto, ai domiciliari, per l'esponente politico di centrodestra sarà discussa a Settembre. A giustificazione della decisione la relatrice Stefania Pezzopane del Partito Democratico ha chiarito che la decisione è nata in quanto «Sono arrivate delle richieste di approfondimento su alcuni punti e io ho ritenuto di doverle accogliere perché importanti ai fini della decisione. Ho ritenuto di dover accogliere questa richiesta - ha aggiunto - anche alla luce del fatto che i lavori del Senato riprenderanno i primi di settembre e che tra la decisione della Giunta e il pronunciamento dell’Aula ci sarebbe stato comunque un periodo di tempo considerevole. Ho intenzione di integrare ulteriormente la mia relazione che proporrò nella prossima seduta di Giunta a settembre».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?