X
<
>

Condividi:

Un impiegato dell’ex azienda sanitaria di Rossano è stato arrestato dai carabinieri per peculato e truffa. L’uomo infatti, ha fatto salire a bordo dell’automobile di servizio una ragazza romena con la quale ha avuto un rapporto sessuale. I due sono stati notati dai carabinieri e sono stati successivamente fermati all’uscita di un albergo.
Dagli accertamenti è emerso che l’impiegato, dopo aver registrato la sua presenza a lavoro, si è recato a Cosenza per il ritiro di alcuni documenti. Sulla statale 106 ha incontrato la prostituta con la quale ha avuto il rapporto sessuale. L’impiegato è stato anche sanzionato in applicazione dell’ordinanza del Sindaco di Corigliano contro la prostituzione e la romena è stata contravvenzionata per attività e invito al libertinaggio.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA