X
<
>

Condividi:

TORINO (ITALPRESS) – Zidane, Pirlo, Higuain, Dybala e ora Kaio Jorge. La maglia numero 21 della Juventus la indosserà lui, il brasiliano classe 2002, presentato oggi a Torino: “L’ho scelto perché grandi giocatori l’hanno indossato”, ha dichiarato in conferenza stampa. Giovane, giovanissimo ma con idee ben precise sulla sua scelta: “Giocherò con dei giganti e voglio imparare tutto ciò che è possibile. Sono qui per imparare, lottare per fare più gol possibili e voglio comportarmi al meglio”. Parole un po’ scontate quelle sul perché della scelta della Juventus: “La Juve è sempre stato un sogno per me ed è il risultato di grandissimi sforzi”. E poi ringraziamenti d’obbligo per il Santos, il club da dove è andato via prima della scadenza contrattuale e quindi facendo fare cassa invece di aspettare ancora e partire a parametro zero: “Il Santos è il club che mi ha fatto crescere, non potevo dimenticarmene in una sua situazione così difficile. C’è stato un buon senso comune nell’accordo tra i due club”, ha aggiunto il brasiliano che si è definito “giocatore molto mobile, con grande facilità di passaggio dentro e fuori dall’area”. Impossibile per lui non dire di ispirarsi a Cristiano Ronaldo: “E’ un grandissimo giocatore, sarò vicino a lui ogni giorni e spero di imparare tanto. Da quando sono qui mi ha aiutato, è una persona fantastica, dentro e fuori dal campo. Sono contentissimo di essere al suo fianco alla Juve ma non mi ha detto niente del suo futuro e spero rimanga. Però io sono concentrato su di me”. Del tecnico Massimiliano Allegri, invece, Kaio Jorge ha aggiunto: “E’ simpaticissimo e mi trovo molto a mio agio”. La scelta della Juventus è stata ‘promossa’ anche da un altro ex del Santos, Neymar che “mi ha detto che è felicissimo che io abbia scelto un grande club come la Juventus, non aveva dubbi che fosse il club giusto per farmi crescere”. Prima la quarantena e poi un infortunio in allenamento ne hanno limitato per il momento l’apporto alla causa bianconera: “lunedì ho sentito questo dolore alla gamba, non è grave e tornerò presto e sarò al mio meglio”.
(ITALPRESS).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA