X
<
>

Condividi:

MILANO (ITALPRESS) – Combattere la povertà educativa utilizzando la musica e lo sport. E’ l’obiettivo di “Restore the Music Milan”, iniziativa lanciata da Fondazione Milan e Restore The Music UK, organizzazione benefica britannica fondata e finanziata da Gordon Singer, managing partner di Elliott, che mira a rendere la musica accessibile a tutti i bambini, indipendentemente dalla loro provenienza e contesto socioeconomico.
Il progetto arriva adesso in Italia, con il supporto di AC Milan e la guida di Fondazione Milan, che dal 2003 opera nel territorio per aiutare la comunità locale. In particolare, attraverso l’iniziativa verranno modellati e potenziati gli indirizzi musicali di tre scuole elementari e medie della periferia milanese, tramite la donazione di una serie di strumenti musicali e di un percorso formativo ad hoc, con l’obiettivo di avvicinare alla musica un maggior numero di studenti e offrire a tutti un’educazione musicale di qualità, promuovendo la cultura e l’inclusione. “Fondazione Milan e Restore The Music UK hanno avviato questa partnership condividendo gli stessi valori, a beneficio della collettività – ha spiegato Paolo Scaroni, presidente del club rossonero e Fondazione Milan -. Da sempre Fondazione Milan investe in programmi che, attraverso le virtù positive dello lo sport, mirano a sostenere il talento e le passioni delle giovani generazioni”. Anche Gordon Singer, che aveva già mostrato la sua vicinanza alla comunità milanese durante il primo lockdown causato dalla pandemia di Covid-19 con una donazione all’Ospedale San Raffaele attraverso la sua The Gordon and Jenny Singer Foundation, ha commentato l’inizio del progetto: “Sono davvero orgoglioso di essere qui oggi per il taglio del nastro di Restore The Music Milan, dando così continuità a una preziosa collaborazione con Fondazione Milan a beneficio della comunità, soprattutto in anni così complessi. La musica è per me una grande passione, essendo un musicista io stesso, e credo fermamente che un’educazione musicale debba essere un diritto per ogni bambino. Questa collaborazione fonda la musica e il calcio: due linguaggi universali nel mondo, con valori condivisi, che meritano di essere sperimentati e apprezzati da tutti i giovani”. All’evento di presentazione, tenutosi quest’oggi presso uno degli Istituti beneficiari della donazione – Istituto Comprensivo Sant’Ambrogio di Milano – hanno partecipato, oltre a Scaroni, Singer e alla Ceo di Restore The Music Polly Moore, anche gli artisti Rkomi e Saturnino e, attraverso dei video messaggi, il cantate Emis Killa e il giocatore del Milan Rafeal Leao. “Sono davvero orgoglioso che il mio Club sia coinvolto in un progetto così importante e sono sicuro che questo aiuterà e ispirerà tutti i bambini coinvolti – le parole dell’attaccante portoghese, che quest’anno ha rilasciato il suo primo album rap ‘Beginning’ – Fin da piccolo ho nutrito due grandi passioni: il calcio e la musica. Il calcio è diventato la mia professione, ma la musica rimane parte della mia vita e mi ha aiutato in momenti difficili. Proprio per questo vorrei incoraggiare i bambini di tutte le età ad avvicinarsi alla musica, suonare uno strumento e lasciare emergere il loro lato artistico. Spero di poter ascoltare presto la musica delle ragazze e dei ragazzi, con i nuovi strumenti donati”.
(ITALPRESS).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA