X
<
>

Condividi:

MILANO (ITALPRESS) – Engie, leader della decarbonizzazione e dell’efficienza energetica, è al fianco di Fondazione Umberto Veronesi, ente nato dalla volontà di Umberto Veronesi con lo scopo di promuovere il progresso scientifico, per sostenere la ricerca d’eccellenza e divulgare “buone pratiche” per la prevenzione e tutela della salute.
Engie aderirà al progetto di Fondazione Umberto Veronesi “Vivere in salute, sport edition”, dedicato alle aziende e finalizzato a informare e sensibilizzare i propri collaboratori: saranno infatti realizzati webinar su diversi temi di scienza e salute, quali: la prevenzione oncologica, la sana e corretta alimentazione, i danni da fumo e alcol e le scelte consapevoli sui vaccini, tutto sotto la supervisione scientifica di Fondazione.
Sono previsti anche incontri di orientamento all’attività fisica attraverso allenamenti, sia di gruppo sia individuali, su una piattaforma sportiva. A disposizione di Engie due app sviluppate da un partner tecnico specializzato: “Extra Sport Coaching”, per gli allenamenti, e “Follow your passion” per l’organizzazione di sfide sportive sia personali che tra gruppi aziendali. Un percorso “educational”, realizzato in diverse fasi, con trainer specializzati per ogni attività sportiva.
Engie ha deciso di sostenere concretamente la ricerca scientifica finanziando una borsa di ricerca di sei mesi per il 2022 a favore di un ricercatore impegnato quotidianamente nella lotta ai tumori tipicamente femminili.
“Engie pone al centro le persone e il loro benessere non solo in ambito lavorativo ma a 360 gradi. Abbiamo scelto di aderire con convinzione ed entusiasmo al progetto di Fondazione Umberto Veronesi – dichiara Monica Iacono, CEO di Engie Italia – ‘Vivere in salute sport edition’ è un progetto che ci dà l’opportunità di accompagnare le nostre persone verso un’attenzione sempre più alta alla propria salute e ci consente, altresì, di dare un contributo concreto alla ricerca scientifica, finanziando sei mesi di lavoro di un meritevole ricercatore – continua Monica Iacono -. Siamo convinti che migliorare il nostro benessere individuale, maturando stili di vita corretti, abbia un impatto positivo anche sul benessere collettivo e questo è coerente con gli obiettivi del nostro lavoro, sintetizzati nella frase “Più siamo, meno pesiamo”, ovvero più siamo a compiere azioni consapevoli per noi stessi e per l’ambiente e meno pesiamo sul nostro pianeta”.
“Da sempre Fondazione Umberto Veronesi è attenta alla prevenzione dei tumori e di altre malattie croniche legate agli stili di vita, finanziando eccellenti ricercatori e realizzando numerose attività di divulgazione. Grazie al prezioso sostegno di ENGIE potremo sostenere sei mesi di ricerca e sensibilizzare sempre più persone circa l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce”, conclude Monica Ramaioli, direttore generale di Fondazione Umberto Veronesi.
(ITALPRESS).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA