X
<
>

Condividi:

FIRENZE (ITALPRESS) – La Fiorentina torna al successo battendo 3-1 fra le mura amiche del ‘Franchì la Sampdoria, dimostrando di essersi ripresa dopo lo shock del derby toscano perso contro l’Empoli nei minuti finali. Una prestazione quella dei viola per larghi tratti contraddistinta da ottime giocate e da una fase offensiva incisiva, con tutto il tridente a segno, e con una netta superiorità anche a centrocampo dove Torreira, ex della gara, ha messo in mostra la sua grande abilità da palleggiatore. Deludente la prova della squadra di D’Aversa che ha dimostrato palesi limiti difensivi e caratteriali. A passare in vantaggio per prima è stata però la Sampdoria grazie a un perfetto cross di sinistro di Candreva, che trova Gabbiadini perfetto nell’anticipo su Igor a difesa viola scoperta (14′). La reazione gigliata non tarda però ad arrivare e i padroni di casa ribaltano il risultato nel giro di 8 minuti. Prima Callejon ha il sincronismo perfetto di sbucare sul secondo palo su assist di Sottil, poi Vlahovic di testa, in controtempo, finalizza al meglio un’ottima palla di Bonaventura. Per il serbo 29esimo gol nel 2021, record rafforzato di miglior marcatore in un anno solare, con la maglia gigliata. Gli ospiti accusano il doppio gol preso e subiscono il contraccolpo psicologico tanto che prima dell’intervallo arriva il terzo della Fiorentina: dopo una prima conclusione deviata partita da Bonaventura, Sottil realizza il 3-1. In tilt il pacchetto arretrato davanti ad Audero, scatenato il tridente gigliato schierato da Italiano, che ha deciso di rinunciare ancora una volta dal 1′ a Nico Gonzalez, oltre che a Milenkovic in difesa. Al 54’ D’Aversa stravolge la sua Sampdoria: fuori Murru, Verre e Caputo, dentro Ciervo, Augello e Quagliarella, ma i risultati non si vedono. Sottil prima di uscire per infortunio a metà ripresa fa in tempo a fallire in contropiede il quarto gol gigliato. I ritmi nella parte finale di gara si abbassano facendo il gioco della Fiorentina che controlla senza troppa fatica e porta a casa il quarto successo consecutivo. Da segnalare poco prima del triplice fischio del direttore di gara Dionisi l’esordio in serie A con la maglia viola del classe 2003 Filippo Distefano.
(ITALPRESS).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA