X
<
>

Condividi:

ST.MORITZ (SVIZZERA) (ITALPRESS) – Lara Gut-Behrami trionfa sulle nevi di casa nel superG di St. Moritz, gara valida per la Coppa del Mondo femminile di sci alpino 2021/2022. L’elvetica taglia il traguardo con il tempo di 1’19″82, conquistando così la prima vittoria stagionale. Seconda posizione per Sofia Goggia, che paga solo 18 centesimi, nonostante le peggiori condizioni di visibilità trovate. Mikaela Shiffrin completa il podio chiudendo terza ad 1″18 da Gut. Grande prova dell’Italia, che piazza in top-10 anche Elena Curtoni (sesta), Federica Brignone (settima) e Marta Bassino (nona). Più indietro invece le altre azzurre: Francesca Marsaglia (25esima), Karoline Pichler (28esima), Nadia Delago (30esima), Roberta Melesi (38esima) e Nicol Delago (42esima). “Sono molto contenta del risultato di oggi. Sono consapevole di non aver sciato tecnicamente così bene, forse ero troppo inclinata in ogni curva. Ogni tanto, quando non vedo bene, anzichè mettermi più in sicurezza vado un pò dentro alle curve. Però sono scesa in un momento in cui la visibilità era molto piatta e sono veramente contenta di aver preso solo due decimi su una pista del genere da una Lara che qui è tanta roba”. Così Sofia Goggia commenta ai microfoni di Rai Sport il secondo posto ottenuto nel Super-G di St. Moritz, a soli 18 centesimi dalla vincitrice, la svizzera Lara Gut-Behrami. “Oggi c’eravamo prefissati delle linee dalla quinta porta in poi ed ero un pò in ritardo – spiega Goggia -, perchè nel primo salto sono atterrata quasi alla seconda porta e poi continuavo ad andare lunga. Ma in una maniera o nell’altra ho corretto e sono molto orgogliosa di questo podio, anche se sono consapevole che la strada è ancora lunga e so sciare ancora meglio”. Un ottimo avvio di stagione per la bergamasca, che però non vuole pensare troppo alla Coppa del Mondo generale: “Oggi arrivo seconda e domani c’è un’altra gara. I conti si fanno alla fine”. Va invece a Marco Odermatt lo slalom gigante di Val D’Isere. Lo svizzero chiude con il tempo complessivo di 2’12”31, confermandosi al primo posto davanti al padrone di casa Alexis Pinturault, secondo a 59 centesimi. Completa il podio l’austriaco Manuel Feller (+1”24), autore di una grande seconda manche. Si ferma ai piedi del podio Luca De Aliprandini, quarto per soli 7 centesimi. Più indietro gli altri azzurri: Giovanni Borsotti chiude 18esimo a pari merito con Feurstein (+2”78), mentre Alex Hofer è 21esimo staccato di 3”42. Riccardo Tonetti invece paga un grave errore ed è 28esimo a 12”92 dal vincitore.
(ITALPRESS).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA