X
<
>

Condividi:

PALERMO (ITALPRESS) – “Obiettivo di tutti è quello di tutelare la salute, di tifosi e tesserati. Si è appena concluso un consiglio di Lega nel quale è stato affrontato il problema del protocollo. Oggi c’è grande confusione, abbiamo prese di posizione delle Asl che decidono e assistiamo a una cosa anomala, come il caso del Verona che va a La Spezia con undici positivi mentre altri sono stati fermati. Manca chiarezza e quindi obiettivo è stilare un protocollo, avere un confronto con il governo che a sua volta deve comportarsi con Cts e Ministero della Salute per avere una visione chiara. Nel momento in cui viene data possibilità alle Asl di decidere ci troviamo a decisione diverse”. Lo ha detto amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta commentando l’anomala situazione della giornata di oggi in serie A.
“Con la terza dose obbligatoria per tutti gli atleti il campionato potrebbe avere la sua fluidità” concude.
Sulla domanda se era meglio rinviare la giornata Marotta dice: “Questa quarta ondata ci ha preso in contropiede, è stata una situazione difficile da valutare. Il rinvio avrebbe consentito una gestione migliore, ma c’è la compressione del calendario che ci vede costretti a svolgere le partite entro maggio e non c’era più tempo per altre giornate di recupero”.
(ITALPRESS).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA