X
<
>

Condividi:

Il sindaco, Giuseppe Scopelliti, mantiene la parola data e mette in pratica gli strumenti che il decreto Maroni gli consente di utilizzare in materia di sicurezza. Ben sette sono i decreti elaborati dal primo cittadino contro l’accattonaggio commerciale, la prostituzione, l’occupazione abusiva del suolo pubblico, l’imbrattamento, gli ambulanti e i writers. Nonostante il pacchettoordine pubblico sia molto rigido il sindaco più amato d’Italia si affretta a rassicurare i cittadini. “Reggio è una città sicura – ha sottolineato – ma dobbiamo renderla ancora più sicura, senza dimenticare il grande fenomeno della mafia che va fronteggiato con tutti gli strumenti possibili”. Infine, insieme al Questore, Scopelliti affronterà l’attivazione del posto fisso di Polizia nel quartiere di Arghillà.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA