Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

MADRID – E’ finita in Spagna la latitanza di Ettore Facchinetti, esponente della ‘ndrangheta che la polizia iberica ha bloccato non lontano da Barcellona. Sessant’anni, Facchinetti è accusato di avere organizzato un traffico di cocaina fra Italia e Spagna, secondo quanto riferiscono fonti della polizia nazionale a Barcellona. Facchinetti è stato arrestato a Caldes de Mont-Bui.
Contro di lui era stato emesso un mandato di cattura europeo dal tribunale di Reggio Calabria, hanno spiegato ancora le fonti di polizia, precisando che Facchinetti conduceva in Spagna una vita «normale». Negli ultimi mesi una decina di altri esponenti di organizzazioni mafiose italiane sono stati arrestati in Spagna, per lo più in Catalogna. Secondo la stampa spagnola la penisola iberica sta diventando una sorta di seconda patria per i boss di camorra, mafia e ‘ndrangheta.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •