X
<
>

Condividi:

Due cittadini romeni, Traian Burlacu, di 28 anni, e la sua convivente, Nihaela Neagu, di 24, sono stati sottoposti a fermo di polizia, per aver aggredito un connazionale colpendolo con un bastone fino a provocargli fratture e lesioni varie. L’aggressione è avvenuta ieri mattina ai danni di un uomo, convivente della sorella di Burlacu. All’origine del gesto, secondo quanto accertato dalla polizia, vecchi dissidi di natura familiare.
La vittima sarebbe stata colpita prima con una bastonata alla fronte che lo ha stordito, quindi colpito ripetutamente. Una volta ripresosi, l’uomo è riuscito a trascinarsi sino all’ospedale senza ricevere alcun aiuto.
Agli agenti, avvertiti da sua sorella, ha poi raccontato quanto successo.
Gli investigatori sono risaliti all’abitazione di Burlacu, ed hanno successivamente scoperto che lui e la convivente sarebbero partiti stamani in pullman verso la Romania. Da qui la decisione di sottoporre a fermo la coppia. Nella loro abitazione, sono stati trovati un martello ed un bastone probabilmente utilizzati per l’aggressione.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA