Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

di PIETRO SCOGNAMIGLIO
“Siamo persone serie”. Marcello Pizzimenti, 39enne palermitano, allenatore del Foligno, vuole tranquillizzare il Potenza, nella sua disperazione assoluta. Il messaggio vuole essere chiaro: “il presidente Zampetti è una persona talmente seria che ha perso un campionato per voler onorare il calcio con lealtà, le partite accomodate non rientrano nella nostra filosofia, anche Pistoia andremo a giocarcela per fare risultato perchè la società questo ci chiede”. “So che qualcuno ha storto il naso sulla nostra sconfitta di domenica – attacca con piglio deciso – ma vorrei mandarvi il dvd per farvi vedere che partita abbiamo perso, cinque occasioni nitide per noi e un gol subito su un angolo inventato dal guardalinee, perchè la palla era nostra. – continua- la Juve Stabia che ho visto domenica è una squadra peggiore di quel Potenza che poche settimane fa è venuto a perdere a Foligno, immagino possa fare davvero fatica a battere la Paganese, quindi un occhio alla classifica lo buttiamo anche noi perchè non ci dispiacerebbe scegliere l’avversario dei play out”. E qui Pizzimenti spiazza tutti, aggirando quanto potrebbe sembrare ovvio: “l’ho già detto nello spogliatoio e ai giornalisti umbri, mi auguro sinceramente di giocare gli spareggi contro la Juve Stabia, per quanti vecchietti hanno in campo il caldo di inizio giugno lo soffriranno sicuramente e questo potrebbe agevolare la mia squadra, giovane e in una condizione fisica brillante e in crescendo”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •