Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

Otto persone sono state denunciate e due tratte in arresto nel Vibo9nese nell’ambito di un’operazione condotta dai Carabinieri di Tropea lungo la costa degli Dei. In particolare i militari hanno denunciato un imprenditore agricolo del luogo P.C. di 57 anni, con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della manodopera clandestina e possesso di munizioni. Arrestata anche una delle vittime dello sfruttamento, un marocchino di 31 anni A.A, per aver fornito false generalità. Sempre in materia di immigrazione, i carabinieri di Limbadi hanno tratto in arresto un senegalese di 34 anni, S.M., fermato in località «Montalto» di quel comune, senza permesso di soggiorno e colpito da un provvedimento di espulsione da parte del prefetto di Roma. Nel corso dei controlli alla circolazione stradale una cittadina ucraina è stata sorpresa alla guida di un’auto priva di assicurazione ed anch’essa denunciata, mentre altri cinque giovani, sono stati denunciati per porto abusivo di coltelli che tenevano occultati nelle loro auto. Infine a San Nicolò di Ricadi, una insegnante di 50 anni, A.C., è stata denunciata per l’omessa denuncia di un revolver appartenente al padre defunto anni addietro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •