Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

M.F.C., di 35 anni di Catania, è stato denunciato dalla Polizia e dall’ufficio prevenzione generale della Squadra mobile di Reggio Calabria per tentata truffa e sostituzione di persona. L’uomo si è recato in un convento chiedendo a una religiosa 200 euro sostenendo che gli servivano per raggiungere Verona e partecipare al funerale della madre. Ad accreditare la sua tesi la telefonata fatta alla suora da parte di un sacerdote del quale la religiosa non ha riconocila voce. Da qui la segnalazione alla polizia e la denuncia dell’uomo che si era già reso protagonista di truffe in alcuni istituti religiosi a Giampilieri (Messina), Castronovo di Sicilia (Palermo) ed Acireale (Catania).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •