X
<
>

Condividi:

Una donna di 39 anni, badante di nazionalità ucraina, Nadia Hozyum, è morta ieri sera a Vibo Valentia dopo essere stata investita da un’auto mentre stava attraversando la strada. La donna stava camminando a piedi lungo il viale affaccio quando è stata travolta da un giovane di Filandari che era alla guida di una Renault Clio mentre attraversava la statale 18 alla periferia della città. Soccorsa dal 118 e trasportata al pronto soccorso, la donna dopo qualche ora è spirata. Sul luogo i carabinieri della radiomobile per gli accertamenti e le indagini.
La notizia della disgrazia ha suscitato commozione in tutta la comunità di Vibo dove Nadya, nata 39 anni fa a Cervonograd, era arrivata quattro anni fa in cerca di lavoro. Tra poco avrebbe ottenuto il permesso di soggiorno definitivo che le avrebbe permesso di portare con sè il figlio di 10 anni nato da un matrimonio fallito. Si è appreso inoltre che un altro fratello della donna era morto in Italia in analoghe circostanze.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA