X
<
>

Condividi:

«Continui movimenti franosi stanno interessando le infrastrutture acquedottistiche, in particolare quella dell’Abatemarco che, lungo decine di chilometri, attraversa molti territori su cui i fenomeni franosi sono piuttosto importanti e hanno causato diverse rotture delle condotte». È quanto scrive la Sorical circa i danni provocati dalle frane all’acquedotto Abatemarco. La Sorical, inoltre, ha reso noto che le squadre operative e le imprese specializzate stanno lavorando a pieno ritmo per ridurre al minimo i tempi di interruzione della fornitura idrica. «Purtroppo, però, – aggiunge Sorical – c’è stata una ulteriore rottura che, nella notte scorsa, è avvenuta in territorio di Santa Caterina Albanese, uno dei punti più critici, che compromette la funzionalità dell’Abatemarco. La localizzazione della rottura nelle prime ore del mattino ha consentito di effettuare le manovre di riattivazione dell’acquedotto che, dopo una totale interruzione, ha ripreso ad erogare su una sola linea adduttrice, garantendo la continuità dell’esercizio e della fornitura idropotabile all’utenza, seppure con riduzione delle portata». «I lavori di riparazione della condotta sono in corso – conclude la nota a firma di Francesco Rocca, responsabile del compartimento territoriale di Cosenza – e presumibilmente saranno ultimati nella giornata odierna con il conseguente ripristino della completa funzionalità dell’acquedotto».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA