X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Il primo maggio va di scena Reggina-Ascoli. Una partita importante per le implicazioni che avrà in classifica e sulla quale già si sprecano i pronostici. La gara di andata fu vinta dagli amaranto per 1-3 ma quello di quest’anno non è il primo campionato in cui le due formazioni si affrontano. Otto i precedenti tra Reggina e Ascoli, 2 in serie A, 3 in serie B e 3 in serie C, con un bilancio nettamente favorevole agli amaranto che parla di 4 vittorie dei padroni di casa, 4 pareggi e nessuna affermazione dei marchigiani. Il primo incontro tra amaranto e bianconeri risale al campionato di serie C 1962/1963 e vide i ragazzi di mister Di Gennaro imporsi per 2-0. L’anno dopo il match finisce in parità, mentre nella stagione 1964/1965 i ragazzi di Maestrelli battono i marchigiani ancora per 2-0. Nell’annata 1972/1973 arriva il primo confronto in serie B. La Reggina allenata da Guido Mazzetti non riesce ad andare oltre lo 0-0 in casa contro i marchigiani neopromossi in cadetteria. E curiosamente anche le altre due sfide in serie B sono terminate senza reti, sia nel 1973/1974, sia nel 1990/1991, e in entrambe le occasioni la Reggina concluse la stagione retrocedendo in serie C. Reggina ed Ascoli tornano ad incontrarsi in serie A nella stagione 2005/2006. A cinque giornate dalla fine, gli uomini di mister Walter Mazzarri batterono un ormai tranquillo Ascoli. L’anno dopo, campionato 2006/2007, gli amaranto affrontano i bianconeri, penultimi in classifica e guidati dall’ex Nedo Sonetti, e hanno la meglio per 2-0 grazie al colpo di testa del capitano Alessandro Lucarelli al 29’ e al goal in contropiede di Nicola Amoruso al 78’.
Al momento l’avversario si trova tre gradini più in alto rispetto alla Reggina e a quota 51 punti. Una vittoria degli amaranto, ora a 47 punti, oltre a confermare la superiorità sui marchigiani per l’ennesima volta, permetterebbe anche di avvicinarli in classifica.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA